Home


Anche in Italia si inseriscono negli atenei i dispenser di assorbenti a basso costo. Ad annunciarlo è l’Università di Bari e presto l’iniziativa potrebbe affacciarsi a tutta la penisola. “Una decisione importante: gli assorbenti non sono beni di lusso”, commenta l’associazione studentesca Link.

“Il decreto 752 del 30 giugno 2021 emanato dal ministero dell’Università e della Ricerca disciplina lo stanziamento di fondi destinati a una serie di servizi per le studentesse e gli studenti. – spiegano da Link – È stato deliberato dal senato accademico dell’Università di Bari che parte di questi fondi saranno destinati all’installazione di dispenser di prodotti igienici, tra cui assorbenti – in quattro punti diversi dei dipartimenti – venduti a un prezzo calmierato”.


Leggi anche: Squid Game diventa realtà: Netflix lancia il reality show sulla serie coreana – VIDEO


Università, in arrivo dispenser di assorbenti a basso costo

Questa è una vittoria storica per la nostra comunità studentesca. Questo evento significa che l’università si mostra attenta alle richieste degli studenti e sensibile a tematiche sociali – concludono al sito di Repubblica dall’associazione – L’installazione di questi distributori di beni a prezzi calmierati è sicuramente un passo in avanti che si compie verso la piena presa di consapevolezza che gli assorbenti non possono essere considerati un bene di lusso”.


Leggi anche:

“Ho bisogno dell’ansia da esame”, Marco Mengoni si è iscritto all’Università: ecco in quale facoltà


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata