Home

Nuovo piano Vaccini – È stato diffuso il piano del Commissario straordinario, generale Francesco Paolo Figliuolo, per l’esecuzione della campagna vaccinale nazionale.

I due pilastri per condurre una rapida campagna – rende noto il governo – sono la distribuzione efficace e puntuale dei vaccini e l’incremento delle somministrazioni giornaliere.

L’obiettivo è di raggiungere a regime il numero di 500 mila somministrazioni al giorno su base nazionale, vaccinando almeno l’80% della popolazione entro il mese di settembre, triplicando così il numero giornaliero medio di vaccinazioni delle scorse settimane, pari a circa 170 mila. 

In Italia “ad oggi sono state approvvigionate 7,9 milioni di dosi, che si raddoppieranno entro le prossime tre settimane.

Entro la fine di giugno è previsto l’arrivo di altre 52 milioni di dosi circa, mentre ulteriori 84 milioni sono previsti prima dell’autunno”. 


Leggi anche: Covid, infermiera rifiuta il vaccino e in reparto scoppia un focolaio di variante inglese




Il nuovo piano vaccini prevede “una riserva pari a circa l’1,5% delle dosi, per poter fronteggiare con immediatezza esigenze impreviste, indirizzando le risorse nelle aree interessate da criticità prevedendo l’impiego di rinforzi del Dipartimento di Protezione Civile e della Difesa”.

Tra gli elementi del piano anche “un monitoraggio costante dei fabbisogni con interventi mirati, selettivi e puntiformi sulla base degli scostamenti dalla pianificazione”.

Si interverrà inoltre anche secondo “il principio del punto di accumulo, concentrando le risorse necessarie verso aree cluster”. 

“La governance sarà accentrata a fronte di una esecuzione decentrata, con una catena di controllo snella”.

E’ quanto si legge in un comunicato del commissariato per l’Emergenza a proposito del Piano vaccinale. “I 2 pilastri per condurre una rapida campagna sono la distribuzione efficace e puntuale dei vaccini e l’incremento delle somministrazioni giornaliere”, aggiunge. 

Sono 26.062 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo idati del ministero della Salute. Venerdì erano stati 26.824. Le vittime sono state 317, venerdì erano state 380.

I casi totali da inizio epidemia sono 3.201.838, i morti 101.881. Gli attualmente positivi sono 520.061 (+10.744 rispetto a venerdì), i dimessi e i guariti 2.579.896 (+14.970), in isolamento domiciliare ci sono 492.926 persone (+10.179).

Sono stati effettuati 372.944 tamponi molecolari e antigenici sempre nelle ultime 24 ore. Venerdì i test erano stati 369.636.

Il tasso di positività (rapporto positivi/test) odierno è del 6,98%%, venerdì era stato del 7,2%, quindi è in calo dello 0,2%. 

Sono 270 gli ingressi in terapia intensiva per il Covid-19. Il saldo giornaliero tra ingressi e uscite è di 68 pazienti in più. In totale in rianimazione ci sono ora 2.982 persone.

Nei reparti ordinari (pneumatologia e malattie infettive) sono invece aumentati i pazienti di 497 unità rispetto a venerdì, portando il totale a 24.153


Leggi anche:

AstraZeneca

Militare morto in Sicilia dopo il vaccino AstraZeneca, ecco il risultato dell’autopsia

DAD

Covid, da lunedì 7 milioni di studenti in DAD: la situazione in Sicilia

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata