Home

Non solo hanno organizzato una festa in villa, ma hanno anche portato la droga per rendere il tutto ancora più “proibito”. Gli schiamazzi hanno però richiamato l’attenzione dei vicini che hanno immediatamente chiamato i Carabinieri. Gli agenti, una volta arrivati, hanno constatato la presenza di 28 persone, oltre a marijuana, hashish e una piccola pianta di cannabis.

È accaduto a Messina, in località Camaro Superiore. Richiesto l’accesso al proprietario, i Carabinieri hanno constatato la presenza di 28 persone, tra loro non conviventi, all’interno dell’abitazione indipendente, intenti in festeggiamenti per il compleanno del proprietario di casa. Tra le persone che avevano dato vita all’assembramento illecito, con casse sonore e piattaforme mixer da dj professionali, erano presenti anche soggetti provenienti da Catania, recatisi in città proprio per prendere parte ai festeggiamenti. Al termine del controllo, i 28 soggetti sono stati sanzionati per violazione alla normativa prevista per il contenimento della diffusione del virus covid-19 e la festa “abusiva” è stata interrotta.

Festa di compleanno abusiva, 28 persone sanzionate

Inoltre, i Carabinieri, nel corso dell’identificazione di tutti i soggetti presenti all’interno dell’immobile, avvertivano un forte odore di marijuana e pertanto eseguivano una perquisizione domiciliare, all’esito della quale rinvenivano complessivamente circa 17 grammi di marijuana, suddivisi in 5 involucri, 5 grammi di hashish, ripartiti in 3 dosi, una pasticca di anfetamina (comunemente indicata come speedball) e una piccola pianta di cannabis. Tutta la sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro dai militari operanti ed il proprietario dell’abitazione, un 43enne messinese, già noto alle forze dell’ordine, è stato deferito in stato di libertà all’A.G. per il reato di detenzione illecita di sostanza stupefacente.

Leggi anche

Ultim’ora, due nuove Zone Rosse in Sicilia: comuni “blindati”

medico

Sicilia, riconosce pazienti positivi al supermercato: medico fa chiudere le porte

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Avatar

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata