Home

Feste clandestine – Non si fermano i focolai, nemmeno in Sicilia. Stavolta nel mirino le Madonie. È stato individuato un focolaio di contagi Covid nella zona del Comune di San Mauro Castelverde. Sono 50 i positivi, 60 persone sono in quarantena. Tutto questo su un totale di quasi 1.400 abitanti.

Il sindaco del paese madonita, Giuseppe Minutilla, ha chiesto alla Regione l’istituzione della zona rossa, dato che la situazione è a dir poco preoccupante. Considerato il numero elevato di contagi su una popolazione non numerosa.

La causa scatenante pare siano state delle feste clandestine in case di campagna, alle quali avrebbero preso parte studenti di Cefalù e di Gangi. Da una scuola di quest’ultimo Comune, poi, sarebbe partita anche la segnalazione.

I tamponi che sono stati effettuati avrebbero confermato l’avvenuto contagio anche dei ragazzi di Cefalù. A tal proposito, il sindaco Minutilla avrebbe ordinato anche la chiusura delle scuole e degli uffici pubblici.Si attendono nuovi aggiornamenti.


Palermo, uomo ferito da colpo di arma da fuoco

Covid-19, è morta la giornalista Valeria D’Esposito: aveva contratto il virus prima di fare il vaccino


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Maria Pia Scancarello

Da 13 anni laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ha deciso di fermarsi nella sua terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ha fondato una sua agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. E’ appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ha un debole per le giuste cause e per i Mulini a vento. Il suo sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione. Da 13 anni sono laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ho deciso di fermarmi nella mia terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ho fondato una mia agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. Sono appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ho un debole per le giuste cause e per i mulini a vento. Il mio sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata