Home

“Oggi pomeriggio al mio studio è arrivata una lettera anonima e voglio ringraziare la persona che l’ha scritta. Ha avuto un grande senso civico, stiamo riscontrando la veridicità degli elementi riportati, mai mediaticamente rivelati, c’è un’interessante credibilità da parte dell’anonimo”. Così Giacomo Frazzitta, il legale di Piera Maggio, la mamma di Denise Pipitone, in diretta a “Chi l’ha visto?”. “Questo è l’unico mezzo che ho per comunicare, e ringraziare per quello che ha fatto, anche dopo 17 anni. Abbiamo bisogno di un altro passo, assicuriamo la massima riservatezza”.


Leggi anche: Denise Pipitone, la casa dell’ex moglie del papà ai raggi X: indagini su una botola


“Così si doveva fare. Fin da subito avevamo capito che c’erano state delle difficoltà di interpretazione, avevamo forti dubbi su come fu raccolta la testimonianza di Della Chiave e abbiamo perso un teste importante. Grazie per il lavoro che avete svolto”. Nel corso del programma è stato mostrato il video in cui gli esperti della lingua dei segni di “Chi l’ha visto?” hanno esaminato la testimonianza del 2013 di Battista Della Chiave.

“Denise sarebbe stata rapita da due uomini, uno di 25 anni con capelli ricci e barba, poi portata a bordo di una barca con uno scooter, in seguito gettato in mare. Della Chiave non è stato capito e alcuni passaggi, con informazioni importanti, sono sfuggiti – continuano gli interpreti del programma di Rai3 – inoltre, sembra che lui abbia tenuto la bambina, le abbia preparato da mangiare”.

Leggi anche:

denise pipitone ultimissime

Ultimissime Denise Pipitone, le novità sulla ragazza di Scalea: “Mi chiamo Denisa”

Olesya Rostova non è Denise Pipitone, l’amaro epilogo in diretta sulla tv russa – VIDEO

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Avatar

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata