Home

Perché il 5 giugno si celebra la Giornata Mondiale dell’Ambiente e come mai è così importante? Il tema di quest’anno: il “Ripristino degli Ecosistemi”. 

Il 5 giugno oltre 100 paesi in tutto il mondo celebrano la Giornata Mondiale dell’Ambiente, ma per quale ragione è stata scelta proprio questa data? Questa ricorrenza è stata istituita nel 1972 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per ricordare la Conferenza sull’Ambiente che si è svolta a Stoccolma dal 5 al 16 giugno di quello stesso anno. 

Conferenza di Stoccolma e nascita dell’UNEP

Durante la Conferenza di Stoccolma si delineò il Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEP) con lo scopo di favorire la tutela dell’ambiente e dell’uso sostenibile delle risorse naturali. L’UNEP è la massima autorità mondiale in tema di ambiente, il suo quartier generale ha sede a Nairobi, in Kenya. La sua attività è organizzata in 7 aree: cambiamento climatico, disastri e conflitti, gestione degli ecosistemi, governance ambientale, prodotti chimici e rifiuti, ambiente sotto scrutinio. Gli hashtag della Giornata Mondiale dell’Ambiente 2021 sono #GenerationRestoration e #WorldEnvironmentalDay . Quest’anno il Pakistan è il paese ospite della Giornata, e lancia il suo progetto “Tsunami di 10 miliardi di alberi”, che punta a piantare 10 miliardi di alberi entro il 2023. 

L’importanza della Giornata Mondiale dell’Ambiente

La Giornata Mondiale dell’Ambiente nasce, dunque, con lo scopo di portare tutti ad una presa di coscienza su ciò che sta accadendo al nostro pianeta. Ma non solo, essa ci ricorda anche cosa possiamo fare nel concreto per tutelare l’ecosistema senza il quale non potremmo sopravvivere. Per questa ragione dovremmo ricordarci di celebrare questa giornata ogni singolo giorno dell’anno, facendo tutto il possibile per salvaguardare l’ambiente. Si tratta di piccoli gesti come piante alberi, pulire le spiagge o le rive dei fiumi o semplicemente dare spazio alla natura per riprendersi.

Giornata Mondiale dell’Ambiente 2021: il “Ripristino degli Ecosistemi”

L’edizione 2021 della Giornata Mondiale dell’Ambiente è di fondamentale importanza. Infatti quest’anno il filo conduttore è il “Ripristino degli Ecosistemi”, con lo scopo di prevenire, fermare ed invertire i danni inflitti agli ecosistemi della Terra. Tra questi danni ricordiamo il degrado del suolo dovuto all’erosione, all’inquinamento e al depauperamento delle sue risorse. Già oggi circa il 20% della superficie vegetata del Pianeta mostra un calo di produttività ed entro il 2050 le rese agricole crolleranno in media del 10%, con picchi del -50% in determinati territori. Inoltre vi è la deforestazioneche tra il 2004 e il 2017 ha distrutto 43 milioni di ettari. Nel solo 2020 è andata distrutta un’area di foreste tropicali primarie umide grande quanto l’Olanda.

In vista della Giornata dell’Ambiente, il Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEP) ha messo a disposizione due preziosi strumenti: la Guida pratica della Giornata Mondiale dell’Ambiente 2021 che offre spunti di riflessione, percorsi e consigli per agire subito a favore del Pianeta. La guida elenca una serie di azioni che possono esser messe in atto fin da subito per rallentare e fermare il degrado degli ecosistemi e favorire il loro pieno recupero. E ancora una  pagina web costantemente aggiornata per consultare le ultime iniziative che riguardano la Giornata Mondiale dell’Ambiente. 

Leggi anche:

Autostrada

Litiga con la moglie, la abbandona in autostrada e se na va con il figlio

Amap

Acque inquinate a Palermo e nel golfo di Castellammare, commissariata l’Amap

regioni bianche

Covid, da lunedì altre quattro regioni bianche: e la Sicilia?

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Ambra Cusimano

Giovane siciliana amante del buon mangiare e del buon bere. Ho una laurea in Relazioni Internazionali e Diplomatiche e da poco ho conseguito un Master in Food and Wine Management. Il confort food esiste per tirarti su il morale anche nei momenti peggiori, mai dimenticarlo. Spero di diventare una sommelier prima o poi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata