Home

Dal 15 giugno ad Altavilla, località marittima nel Palermitano, sarà vietato fumare in spiaggia. Per i tragressori sarà prevista una multa di 500 euro. Così ha deciso il sindaco Pino Virga per tutelare la salute pubblica e il diritto di ciascun cittadino di godere pienamente di un’ecosistema che punta ad un futuro sostenibile ed ecologico.

Sarà anche vietato gettare le cicche per terra o in acqua. I trasgressori dovranno pagare una multa che può andare da 50 a 500 euro. Sarà la polizia municipale del Comune a controllare che il provvedimento venga rispettato. I fumatori, che si troveranno nella spiaggia di Altavilla, potranno prendersi una pausa sigaretta soltanto nelle aree attrezzate. O nelle immediate adiacenze.


Leggi anche: Acque inquinate a Palermo e nel golfo di Castellammare, commissariata l’Amap


Altavilla, vietato fumare in spiaggia

E in ogni caso entro una distanza massima di due metri dagli appositi posacenere che saranno installati a breve. “Nei lidi privati – si legge nell’ordinanza – saranno gli stessi gestori a individuare apposite aree negli spazi comuni diversi dalla spiaggia dove verranno sistemati appositi posacenere”. Il divieto di fumo sarà segnalato attraverso l’apposizione di idonea segnaletica.

“Con questo provvidimento – continua Virga, il sindaco di Altavilla, al sito locale Palermo Today – contiamo, quindi, di fare opera di sensibilizzazione, ma anche di protezione e di tutela della salute pubblica. Le spiagge devono essere un luogo sicuro di svago e di relax. Dove l’odore della salsedine non deve essere offuscato dal puzzo delle sigarette. Sono certo che i tantissimi fruitori delle nostre meravigliose spiagge apprezzeranno il mio provvedimento“.


Leggi anche

Asp Messina, una birra se ti vaccini: “Iniziativa diseducativa”


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Alessandro Morana

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

1 risposta

  1. Avatar
    Silvio Pammelati

    Messaggero (ed. Nazionale) del 17/06/19 pag. 16
    Il divieto di fumo sulle spiagge
    Lo scorso 13 giugno il comune di Tarquinia ha emesso un’ordinanza che vieta di fumare nelle spiagge A Marina Velka, mio personale luogo di vacanze, c’è uno stabilimento attrezzato di ombrelloni con posacenere. Per altre spiagge esiste la possibilità di munirsi di posaceneri portatili. Perché vietare il fumo e non solo l’atto di gettare cicche a terra? Silvio Pammelati Roma
    Libero (ed. Nazionale, ed. Milano) del 14/06/19 pag. 25
    IN SPIAGGIA
    Punite chi sporca, non chi fuma
    Lo scorso 13 giugno il comune di Tarquinia ha emesso un’ordinanza che vieta di fumare nelle spiagge A Marina Velka, mio personale luogo di vacanze, c’è uno stabilimento attrezzato di ombrelloni con posacenere. Per altre spiagge esiste la possibilità di munirsi di posaceneri portatili. Perché vietare il fumo e non solo l’atto di gettare cicche a terra? Silvio Pammelati Roma

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata