Home

La Germania e l’Austria pensano di estendere il lockdown fino a metà febbraio. E vogliono introdurre anche punizioni più severe per chi non rispetta l’isolamento e imporre l’uso di mascherine professionali“

Mascherine FFP2 obbligatorie in Germania e Austria. Stato e Regioni si sono accordati su un inasprimento delle misure anti-Covid: si dovranno usare soltanto le mascherine FFP2 o mediche, nei negozi come a bordo dei mezzi di trasporto pubblico. Lo scrive l’agenzia di stampa tedesca Dpa. Il Paese, inoltre, ha deciso che estenderà fino al 14 febbraio il lockdown per contenere la diffusione del virus.

FFP2 obbligatorie

Per frenare la diffusione della malattia, mentre il Paese procede con le vaccinazioni, la cancelliera Angela Merkel potrebbe prorogare fino al 15 febbraio il lockdown e la chiusura delle scuole, ma vorrebbe introdurre anche tutta una nuova serie di restrizioni.

L’uso obbligatorio di maschere filtranti protettive complete sui trasporti pubblici e nei negozi, le Ffp2, è una mossa già adottata in Austria e anche nello Stato più grande e meridionale della Germania, la Baviera, dove un requisito simile per treni, tram, autobus e supermercati è entrato in vigore lunedì, e Berlino pensa di estenderlo a tutta la nazione.

Per facilitare l’acquisto di queste mascherine, più care delle normali, il governo tedesco ha anche ampliato l’offerta di buoni acquisto per le Ffp2 a 34,1 milioni di cittadini particolarmente a rischio, anziché solo ai 27 milioni inizialmente previsti, che, quindi, potranno ritirare 12 di queste mascherine nelle farmacie usando un voucher che verrà inviato nei prossimi giorni. Il costo della singola mascherina è stimato intorno ai 2 euro, e per il piano originario rivolto a 27 milioni di persone, il governo aveva stanziato circa 2,5 miliardi di euro.

Detenzione per chi viola la quarantena

Ma le azioni di Berlino non si fermano qui:

Arrivano a considerare la detenzione per chi rifiuterà di entrare in quarantena dopo essere stato esposto al coronavirus.

La misura è prevista dalle nuove regole redatte dalle autorità regionali e secondo gli esperti legali. I centri di detenzione sono autorizzati dai poteri di emergenza dati alle autorità sotto pandemia“

L’Austria è al suo terzo lockdown, prolungato fino al 7 febbraio come annunciato negli scorsi giorni il cancelliere Sebastian Kurz in conferenza stampa. Inizialmente le chiusure erano previste fino al 24 gennaio.

Perché l’Italia non si muove per rendere obbligatorie le mascherine FFP2

Di fronte ad un virus che diventa più contagioso è d’obbligo alzare lo standard di protezione per tutti. Sono passati 12 mesi dall’inizio della pandemia e la scarsa disponibilità di mascherine FFP2 è ormai un lontano.

La situazione in Italia è cambiata notevolmente in questi ultimi 12 mesi e imporre una protezione più alta come quella offerta della mascherine FFP2. Potrebbe permettere la ripresa con maggiore sicurezza di tutte quelle attività che oggi procedono a singhiozzo, a cominciare dalle lezioni a scuola in presenza.

Se in ambiente ospedaliero la mascherina FFP2 sta dimostrando tutta la sua efficacia.

Perché non estendere con una spesa minima rispetto, ad esempio, al grosso investimento sui banchi a rotelle. Anche alla scuola l’obbligo delle mascherine FFP2, distribuendole gratuitamente agli studenti?

Al momento, mentre anche la Germania si appresta ad introdurre un obbligo simile, in Italia il dibattito non è neanche partito. Certo, le mascherine FFP2 non rappresentano la magica soluzione alla pandemia. Ma possono costituire un valido aiuto in occasione di una riapertura e una ripresa semi-normale della quotidianità.


Altre notizie:

Quanto sei insopportabile? Te lo dice un test scientifico

Record mondiale di rifiuti sul fondale: primo posto per un luogo siciliano

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

I sogni non accadono se non agisci

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata