Home

Il Comune di Roma ha in programma 1512 assunzioni di personale per il 2020. Ecco i Bandi del Maxi Concorso

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica – IV Serie Speciale “Concorsi ed Esami”, n.61 del 7 agosto 2020 l’avviso di pubblicazione all’albo pretorio di Roma Capitale, e sul sito internet istituzionale del Comune di Roma, di tre bandi di concorso pubblico, per esami, per  il  conferimento di complessivi 1512 posti come di seguito specificato:

Maxi Concorso Comune di Roma: I posti messi a Bando

I posti in totale sono 1512, di cui:
– 1050 posti per l’accesso alla categoria C, posizione economica C1;
– 420 posti per l’accesso alla categoria D, posizione economica D1;
-42 posti per l’accesso ai profili dirigenziali di dirigente amministrativo e dirigente tecnico.

Si tratta di tre i bandi di concorso per un totale di 11 profili professionali (non è necessario essere residenti nel comune di Roma per poter partecipare).


PER ISCRIVERTI AL GRUPPO “CONCORSI E OPPORTUNITÀ” CLICCA QUI


Maxi Concorso Comune di Roma: I profili categoria C

Nella categoria C ritroviamo i seguenti profili:
– n. 250 Istruttori Amministrativi – Codice concorso CUIA/RM
– n. 200 Istruttori Tecnici Costruzioni, Ambiente e Territorio – Codice concorso CUIT/RM
– n. 100 Istruttori Servizi Informatici e Telematici – Codice concorso CUIS/RM
n. 500 Istruttori Polizia Locale – Codice concorso CUIP/RM

Maxi Concorso Comune di Roma: I profili categoria D

Nella categoria D ritroviamo i seguenti profili:
– n. 100 Funzionari Amministrativi – Codice concorso FAMD/RM
– n. 80 Funzionari Servizi Tecnici – Codice concorso FSTD/RM;
– n. 80 Funzionari Educativi Scolastici – Codice concorso CUFE/RM
– 140 Funzionari Assistente Sociale – Codice concorso FESD/RM
– 20 Funzionari Avvocato – Codice concorso FAVD/RM

Maxi Concorso Comune di Roma: I profili per dirigenti

I profili per i dirigenti sono:
– n. 32 Dirigenti Amministrativi – Codice concorso CUDA/RM
– n. 10 Dirigenti Tecnico – Codice concorso CUDT/RM

N.B. Per nessun concorso è previsto un limite di età.

Titoli di studio richiesti per i profili di categoria C

Di seguito i titoli di studio richiesti per ogni profilo:

– Codice CUIA/RM (Istruttore Amministrativo): diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria;

– Il Codice CUIT/RM (Istruttore Tecnico Costruzioni, Ambiente e Territorio): diploma di istruzione secondaria di secondo grado di: geometra, perito industriale edile, Costruzione, Ambiente e Territorio, o altro diploma equivalente che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria;

– Codice CUIS/RM (Istruttore Servizi Informatici e Telematici): diploma di istruzione secondaria di secondo grado di: ragioniere programmatore, perito informatico, perito industriale, perito
tecnico in grafica e comunicazione o altro diploma equivalente a indirizzo informatico che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria;


Guarda tutte le altre opportunità


– Il Codice CUIP/RM (Istruttore Polizia Locale): diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria. Esclusivamente per la procedura per l’accesso al profilo di Istruttore Polizia Locale è richiesto, altresì, il possesso della patente di guida di tipo B in corso di validità; tale requisito può essere conseguito anche successivamente alla scadenza del termine di presentazione delle domande di partecipazione alla procedura purché sia posseduto alla data di scadenza del termine fissato dall’Amministrazione per la produzione dei documenti prescritti per l’assunzione. E’ richiesto, inoltre, per l’accesso al profilo di Istruttore Polizia Locale il possesso dei requisiti necessari per poter rivestire le qualifiche di cui all’articolo 5 della legge 7 marzo 1986, n. 65.

Titoli di studio richiesti per i profili di categoria D

I titoli di studio dei concorsi della categoria D sono i seguenti:

Codice FAMD/RM (Funzionario Amministrativo). Laurea (L), Diploma di laurea (DL), Laurea Magistrale (LM); Laurea Specialistica (LS);

Codice FSTD/RM (Funzionario Servizi Tecnici). Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-7 ingegneria civile e ambientale, L-17 scienze dell’architettura, L-21 scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale ovvero Diploma di laurea (DL) in: Ingegneria civile; Ingegneria edile; Architettura; Ingegneria edile-architettura; Ingegneria per l’ambiente e il territorio; Pianificazione territoriale e urbanistica; Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale; Urbanistica o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente, nonché essere in possesso, altresì, del titolo di abilitazione all’esercizio della professione di Architetto, pianificatore, paesaggista, conservatore o Ingegnere,
corrispondente al titolo di studio di cui si risulta in possesso;


Leggi anche: Come funziona il Bonus Bancomat: 300 euro per chi paga con carte


Codice FESD/RM (Funzionario Educativo Scolastico). Diploma di Laurea conseguito con l’ordinamento di studi previgente al D.M. 509/1999 (cosiddetto “vecchio ordinamento”) e precisamente Diploma di Laurea in Pedagogia, Scienze dell’Educazione, Psicologia; Lauree specialistiche o Lauree magistrali (nuovo ordinamento): 56/S Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi , 58/S Psicologia , 65/S Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua, 87/S Scienze pedagogiche, LM-51 Psicologia , LM-50 Programmazione e gestione dei servizi educativi , LM-57 Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua, LM-85 Scienze Pedagogiche, LM-85 bis Laurea in Scienze della Formazione Primaria, LM-93 Teorie e metodologie dell’e-learning e della media education; Laurea triennale di cui all’ordinamento D.M. 509/99 appartenente ad una delle seguenti classi: 18 (Scienze dell’Educazione e della Formazione), 34 (Scienze e Tecniche Psicologiche); Laurea triennale di cui all’ordinamento D.M. 270/2004 appartenente ad una delle seguenti classi: L-19 (Scienze dell’Educazione e della Formazione), L-24 (Scienze e Tecniche Psicologiche) o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;

Codice FASD/RM (Funzionario Assistente Sociale): essere in possesso del titolo di Abilitazione all’esercizio della professione di Assistente
Sociale;

Codice FAVD/RM (Funzionario Avvocato): Diploma di laurea (DL) in Giurisprudenza o titoli equiparati secondo la normativa vigente, nonché Abilitazione all’esercizio della professione di Avvocato.

Le prove

Per ogni categoria è prevista:
– una eventuale prova preselettiva comune a tutti i profili appartenenti alla categoria;
– una prova scritta differente per ogni profilo;
– una prova orale differente per ogni profilo

Solo per gli istruttori di polizia locale sono previste le prove fisiche

Prova preselettiva

Per ogni categoria, nel caso in cui le domande di partecipazione per ciascun concorso dovessero risultare in numero superiore a due volte il numero dei posti messi a concorso, si procederà ad espletare una prova preselettiva comune.

La prova consisterà in un test, da risolvere in 60 (sessanta) minuti, composto da n. 60 (sessanta) quesiti a risposta multipla, di cui 

n. 40 (quaranta) attitudinali consistenti in una serie di quesiti a risposta multipla per la verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e criticoverbale (c.d. logica RIPAM/FORMEZ).


Leggi anche: CONCORSO PER 500 ADDETTI A TEMPO INDETERMINATO AL MIBACT. BANDI IN TUTTE LE REGIONI. ECCO COME PRESENTARE DOMANDA


e n. 20 (venti) diretti a verificare la conoscenza delle seguenti materie: diritto costituzionale con particolare riferimento al titolo V della Costituzione; diritto amministrativo con particolare riferimento alla normativa in materia di accesso, trasparenza e anticorruzione, disciplina del lavoro pubblico; diritto degli enti locali con particolare riferimento allo statuto e all’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi di Roma Capitale

Le prove scritte e orali

E’ possibile prendere visione delle materie delle prove scritte orali nei relativi bandi che troverete in fondo all’articolo

Il colloquio avrà carattere interdisciplinare e verterà sulle materie oggetto della prova scritta. Comprenderà anche l’accertamento della conoscenza della lingua inglese e dei principali strumenti informatici.

Come presentare domanda di partecipazione?

La domanda di ammissione al concorso deve essere presentata esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema pubblico di identità digitale (SPID), compilando l’apposito modulo elettronico sul sistema “Step-One 2019”, raggiungibile sulla rete internet all’indirizzo
https//ripam.cloud, previa registrazione del candidato sullo stesso sistema.

Per la partecipazione al concorso il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui intestato. 

Ciascuna domanda inoltrata per la partecipazione alla selezione per ciascun profilo professionale deve contenere la dichiarazione dell’avvenuto versamento del contributo di partecipazione di Euro 10,33€.

Come si evince dalla pagina ufficiale del concorso la Scadenza per la presentazione della Domanda è il 21 settembre 2020

MAXI CONCORSO COMUNE DI ROMA: ECCO I BANDI


Ti potrebbe interessare anche:

Assunzioni Enel per Diplomati e Laureati. Ecco le posizioni aperte e come candidarsi

Assunzioni a tempo indeterminato in Ferrovie dello Stato. Ecco il Recruiting Day 2020

Concorso nei Centri per l’Impiego – 333 posti per laureati

Concorsi per posti di lavoro nei dipartimenti di Polizia locale

Per visitare la sezione OPPORTUNITà CLICCA QUI

PER ISCRIVERTI AL GRUPPO “CONCORSI E OPPORTUNITÀ” CLICCA QUI

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata