Home

Sono bastate poche ore per arrivare al primo posto nelle tendenze su YouTube e fare più di un milione di visualizzazioni. Loro non sono solo un fenomeno passeggero, ma una certezza che accompagna l’intrattenimento dei più piccoli da anni in tutta Italia. I loro nomi sono Luigi Calagna e Sofia Scalia. Vengono da Palermo, con l’esattezza Partinico, e insieme formano i “Me contro Te“.

Il singolo “Questa scuola”, che anticipa il loro film in uscita “Il Mistero della Scuola Incantata”, nelle sale dal 18 agosto, è già un successo. Negli ultimi anni la coppia di intrattenimento e di vita ha inanellato risultati sia al cinema che in rete. Addirittura per un paio di settimane l’anno scorso il primo film dei Me contro Te “La vendetta del signor S” è riuscito a battere la corazzata Zalone con il suo Tolo Tolo.

Oggi Luigi e Sofia rappresentano una vera e propria compagnia per i più piccoli. Hanno iniziato su Youtube, proponendo challange e racconti di spezzoni di vita. E poi sono passati al cinema, obbligando di fatto migliaia e migliaia di genitori a vedere coi figli i loro film, di cui il secondo uscirà ad agosto.


Leggi anche: Palermo, vietati i maxi schermi per la finale Italia-Inghilterra: “Serve responsabilità”


Me contro Te: i due studenti Unipa già primi in tendenza

I due palermitani sono anche una coppia nella vita e si sono innamorati tra le vie di viale delle Scienze, tanto da raccontare in un’intervista a Tv Sorrisi e Canzoni di essersi conosciuti grazie alla Chimica, materia in cui lui andava forte e lei un po’ meno.

Luigi era iscritto alla facoltà di Farmacia presso l’Università di Palermo, ma in seguito ha scelto di cambiare corso di laurea e ha optato per Scienze della Comunicazione. Calagna ha dichiarato: “In realtà dopo quattro anni ho lasciato gli studi, più andavo avanti con gli esami e meno mi interessava la materia. Ho iniziato Scienze della Comunicazione, Sofia si è iscritta alla stessa facoltà e adesso studiamo insieme, quando troviamo dei ritagli di tempo“.

Sono una sorta di studenti freezati, come tanti, che addirittura devono tutto all’ateneo palermitano che li ha fatti incontrare e poi innamorare. E oggi per i due il compito giornaliero è quello di intrattenere i loro 6 milioni di iscritti su YouTube.


Potrebbe interessarti

Palermo, nuova Escape Room ispirata ad Harry Potter: ecco come partecipare


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata