Home

Esisterebbero tre versioni diverse di “Mrs. Doubtfire”, la nota pellicola cult con Robin Williams. In particolare ce ne sarebbe una vietata ai minori. Lo ha confermato a Entertainment Weekly Chris Columbus, regista della pellicola cult.

“Robin non riusciva a smettere di improvvisare battute e scene che poi in sala di montaggio dovevano essere tagliate perché superavano il limite e… spesso si addentravano in territori poco adatti ad un film per tutta la famiglia”.

Mrs. Doubtfire e la versione vietata ai minori

L’accordo tra Columbus e Williams prevedeva che si facessero due o tre al massimo riprese della stessa scena. E fu così che Robin arrivò a 15-22 ciak per alcune scene.

“Si trattava di materiale che veniva poi tagliato e che era certamente appropriato e divertentissimo per un film vietato ai minori”, ha detto il regista.

Il regista non esclude la possibilità di realizzare in futuro un documentario con tutte le scene tagliate, scene ritenute “scandalosamente divertenti” ma non sicure per una famiglia.

Leggi anche

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata