Home

Sono bastati cinque giorni per portare 1700 palermitani alla mostra di Bansky nel capoluogo siciliano. Numeri che fanno ben sperare per il futuro della cultura nel post-covid.

A raccontare l’enorme successo è Antonio Ticali, sovrintendente di Fondazione Sant’Elia che ha organizzato la mostra con Fondazione Barbaro e Metamorfosi: “Abbiamo approfittato della riapertura delle strutture espositive per cercare di cogliere l’orientamento dei visitatori sulla fruizione delle mostre in un momento di grande incertezza”.

E inoltre il responsabile ha dichiarato: “Abbiamo così chiesto di valutare l’efficacia delle misure anticovid adottate da Fondazione Sant’Elia, l’impiego dei sistemi di prenotazione digitale. Ma soprattutto, abbiamo cercato di comprendere cosa i visitatori pensino della chiusura dei musei nei fine settimana, limitazione che reputiamo del tutto illogica”.

I grandissimi numeri per Bansky

Il riultato è che il pubblico ha premiato la Fondazione e le opere di street art di Bansky: “Su 254 questionari distribuiti (nel perfetto anonimato), 246 visitatori – il 97 per cento del totale – si sono detti favorevoli all’apertura dei musei nei weekend. 4 invece non erano d’accordo e altrettanti, si sono dichiarati indecisi. Sicurezza dei luoghi della cultura: in 166 – circa il 65 per cento – ritengono che i musei siano luoghi sicuri; 79 ritengono che siano potenziali luoghi di contagio ma non più di altri luoghi pubblici. 12 invece li ritengono pericolosi”. 

Questi numeri fanno ben capire che i palermitani vogliono più arte e più mostre di questo genere nella città. La mostra “Ritratto d’ignoto. Un artista chiamato Banksy” era stata inaugurata nell’ottobre scorso. Ma solo in questi 5 giorni ha avuto il successo e lo splendore che avrebbe meritato, se non ci fosse stato il Covid-19.


A Palermo riapre l’innovativa mostra dello street artist Bansky

Palermo, lo storico panificio “Graziano” si sdoppia e apre a Sant’Erasmo: pasta e pizza anche sul lungomare


Condividi

Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata