Home

La Sea Eye, con 415 migranti a bordo soccorsi al largo della Libia, sta circumnavigando la costa siciliana. In queste ore, dovrebbe trovarsi nella zona di Terrasini, pronta ad attraccare nel porto del capoluogo siciliano in serata. Sulla nave ci sono anche 150 minori.

La Sea Eye pronta ad attraccare

Le centinaia di migranti a bordo della nave sono il frutto di sei recuperi effettuati dall’equipaggio della ONG tedesca lungo le coste libiche. L’ONG, prima di dirigersi verso l’Italia, ha fatto rotta verso Malta ma senza alcun risultato: La Valletta, infatti, ha negato l’attracco alla Sea Eye. Così, la nave battente bandiera tedesca ha fatto rotta verso l’Italia. Inutile l’appello del deputato della Lega, Nicola Molteni, alla Germania: “Ci aspettiamo che l’accoglienza dei migranti e lo sbarco da una nave tedesca, di una Ong tedesca, avvenga in Germania, in ottemperanza allo spirito di solidarietà e condivisione Europea. Per il principio dello Stato di bandiera e della rotazione dei porti la Germania se ne faccia carico“.

La protesta della Lega

È vergognoso che l’ennesima nave ONG con immigrati debba sbarcare a Palermo”, così commentano gli altri deputati della Lega di Palermo l’arrivo della Sea Eye. Antonino Minardo, segretario regionale del partito, chiede lo stop degli sbarchi esprimendo la sua preoccupazione per il turismo estivo. “Quest’estate la ripresa del turismo per la Sicilia è fondamentale, non possiamo gestire ancora una volta male e in solitudine il fenomeno migratorio. Le istituzioni, a tutti i livelli, si devono scuotere”. L’ onorevole punta ancora il dito contro l’Unione Europa: “Vergognoso l’ennesimo sforzo che viene richiesto alla Sicilia, senza nessun sostegno o quasi da parte dell’Europa


Leggi anche: Alla Fiera vaccini H24, Orlando: “Primi a vaccinare di notte in Italia, noi un modello”


Orlando: “Palermo porto sicuro”

Ad opporsi allo stop agli sbarchi della Lega, è il primo cittadino di Palermo. “Occorre adesso un porto sicuro”, con queste parole il sindaco Orlando commenta l’arrivo della Sea Eye al porto palermitano. “Palermo con il suo porto e in tutte le sue articolazioni sociali è pronta ad accogliere. Si attendono le decisioni delle autorità competenti“. Anche da parte del sindaco del capoluogo siciliano, non mancano i riferimenti alle istituzioni internazionali: ” È ora che UE attivi il Recs, Rescue European Civil Service, per organizzare il salvataggio di vite umane sostenendo le navi, le ONG e le tante altre realtà che si impegnano sulle rotte di migrazione verso l’Europa“.

covid

Bollettino Covid, tasso di positività stabile: i contagi nazionali e siciliani

Stromboli

Nuova forte eruzione a Stromboli, boato e lancio di lapilli: scatta l’allarme

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Cristina Riggio

Laureata in Giurisprudenza a Palermo con una tesi di diritto penale, non ho mai abbandonato la mia passione per la scrittura. Curiosa ed ambiziosa, cerco di rinnovarmi continuamente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata