Home

È polemica all’Ars per la frase pronunciata da Gaetano Armao, vice governatore siciliano, al sindaco di Messina Cateno De Luca in un audio pubblicato dallo stesso sindaco sulla sua pagina Facebook. Ad esprimere sconcerto per l’accaduto è il segretario del Pd in Sicilia Anthony Barbagallo.

“Di fronte al disastro del centrodestra, esploso nelle battute finali della finanziaria come ha certificato il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè, e al governo Musumeci travolto dall’inchiesta sui presunti dati Covid taroccati e ormai sotto assedio da parte delle associazioni imprenditoriali, dei sindacati e ora anche dei sindaci costretti a gestire le falle della Regione siciliana, come risponde il vice governatore Gaetano Armao al sindaco di Messina Cateno De Luca? ‘Va sucati un pruno…’. Questo è il livello più basso che si poteva toccare. È avvilente”.

Lo ha detto il segretario del Pd in Sicilia, Anthony Barbagallo, conversando con l’ANSA sulla situazione politica nell’isola.

L’audio di Armao a De Luca

De Luca in un messaggio audio inviato ad Armao gli dice ‘vi denuncio, mi fate veramente schifo Gaetano, te lo dico con tutto il cuore’, riferendosi a una vicenda legata alla richiesta, fatta tre anni fa, dal comune di Messina di avere affidato, come previsto, un serbatoio idrico, di proprietà dell’Ente acquedotti siciliani, per ristrutturarlo (la gara è pronta) in modo da garantire l’approvvigionamento idrico in alcuni villaggi del territorio; a quell’audio il vice governatore replica con un audio: ‘De Luca, sai come si dice a Palermo? Va sucati un pruno…'”.

Leggi anche

Palermo


Palermo è zona rossa: le dichiarazioni di Orlando

Ilaria Capua e le ipotesi futuristiche: “Vaccini in formato spray, cerotto o chip”

Condividi

Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata