Home

Nei giorni scorsi, nella Galleria Sicilia del Palazzo dei Carmelitani, è stato firmato il Protocollo d’Intesa tra il Comune di Mazara del Vallo e l’Associazione “Intesa Universitaria”

Il protocollo prevede instaurare un rapporto di collaborazione con lo scopo di dare assistenza e supporto agli studenti.

Gli studenti coinvolti saranno quelli dell’Università di Palermo, dell’Accademia delle Belle Arti di Palermo, del Conservatorio Bellini di Palermo, della LUMSA e di tutte le Istituzioni Universitarie e dei poli distaccati.

A sottoscrivere il protocollo sono stati l’Assessore comunale Vincenzo Giacalone e il Presidente dell’Associazione Intesa Universitaria, Adele Nevenia Pumilia.

«La nostra amministrazione – dichiara l’Assessore Giacalone – con la firma di questo protocollo, intende favorire e potenziare l’attività di orientamento ed assistenza per i nostri giovani concittadini che si apprestano ad intraprendere o hanno già intrapreso gli studi universitari».

Le parole del Presidente dell’Associazione Intesa Universitaria Adele Pumilia

«L’Associazione Intesa Universitaria – spiega il presidente Pumilia – dimostra ancora una volta di essere un punto di riferimento per tutti i futuri studenti, perché siamo giovani ragazzi che vivono giorno dopo giorno il contesto universitario portando avanti una sana rappresentanza, essendo la voce degli studenti.

Il progetto nasce dalla voglia e dall’esperienza maturata negli anni da un gruppo di studenti attivi nella rappresentanza universitaria.


Leggi anche: L’Università con i distributori di assorbenti: costano venti centesimi


Lo scopo​ – aggiunge il presidente – è quello di fornire un valido supporto alla collettività e a quei giovani ragazzi che hanno appena affrontato la maturità e si apprestano ad entrare nel complesso mondo universitario.

Ma anche a tutti quei giovani universitari possibili fruitori dei servizi messi a disposizione dalle Università.

La presenza di Giorgio Gennusa, consigliere d’amministrazione all’ERSU in carica, rende anche possibile l’instaurazione di un ponte tra L’Ersu, la segreteria didattica e lo studente stesso – conclude Adele Pumilia – in modo da sfruttare tutte le possibilità offerte ed essere sempre aggiornati su bandi, scorrimenti, posti letto e altri benefici».

Erano presenti inoltre, il Consigliere d’amministrazione Giorgio Gennusa, Paolo Torrente, uno dei fondatori dell’Associazione ed il delegato cittadino Vincenzo Licatini.


Leggi anche:

Università. Meglio esame scritto o orale?

Borse di studio Intesa Sanpaolo

Università. Ecco gli atenei più “green” d’Italia nel 2020. Nessuna siciliana

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata