Aiuti per le imprese. Finalmente, dopo più di quattro mesi dall’approvazione in finanziaria regionale dei fondi anti-covid, le imprese siciliane potranno usufruire di un bando di finanziamento a fondo perduto messo a punto dall’assessorato regionale alle Attività Produttive, guidato da Mimmo Turano.

Il bando, che sarà pubblicato in gazzetta ufficiale entro 15 giorni, avrà una capacità finanziaria di 128 milioni di euro per le imprese che sono state danneggiate dal lockdown, dovuto alla epidemia da Coronavirus. Anche se le risorse inizialmente previste ammontavano a 150 milioni.

Il bando è rivolto alle microimprese. Potranno chiedere i fondi le imprese artigiane, commerciali, di servizi e industriali. Per gli aiuti al settore turistico, l’azienda dovrà certificare di aver chiuso l’attività e comunque di aver avuto danni economici rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

L’importo degli aiuti per ogni singola impresa varia da 5mila euro a un massimo di 35mila. Per quel che riguarda la simulazione delle imprese che usufruiranno dei fondi regionali, ci si attesta attorno alle 3700 aziende, considerando che, ogni azienda usufruisca del tetto massimo disponibile di 35mila euro. Se l’importo utilizzato dalle aziende sarà di 12mila euro di media per ognuna, potrebbero essere 6mila le imprese che ne beneficeranno.

Priorità sarà data alle imprese più piccole. Al bando, infatti, potranno accedere “tutte le microimprese artigiane, commerciali, industriali e di servizi”. L’aiuto è destinato solamente alle aziende che occupano meno di 10 persone e che hanno un fatturato annuo non superiore a 2 milioni. Queste imprese devono aver chiuso per effetto di uno dei vari Dpcm di Conte o a causa di una delle ordinanze di Musumeci.

Tutte le imprese del settore turistico, invece, potranno accedere agli aiuti. Per alberghi e altre aziende del settore basta certificare di aver chiuso, anche spontaneamente, o comunque di aver avuto danni gravi parametrati al fatturato degli anni precedenti.

Per poter accedere alla prenotazione dei fondi ci sarà un click day e sarà una corsa fra imprenditori. L’assessorato alle Attività Produttive ha già costruito una piattaforma su cui ogni imprenditore interessato potrà pre-registrarsi già nei prossimi giorni per poi, allo scoccare dell’ora X, inviare la domanda digitale. Alla piattaforma si accede digitando https://incentivi.regione.sicilia.it.

I Contributi ci sono, il bando pure ma il sito non funziona

Ed è qui che si presenta il problema. Chi tenta di accedere alla piattaforma per registrarsi trova una sgradita sorpresa. Il sistema non funziona. tentando, ad esempio, di accedere con lo spid si approda ad una pagina di test che annuncia “Il presente è uno spazio di sviluppo e test”.

Dalla Regione rassicurano che al momento opportuno tutto funzionerà. Al momento il bando non è ancora in Gazzetta,  le registrazioni non sono ancora aperte, neanche le pre registrazioni.

Sperando che alla fine sia davvero così, però, la mente va inevitabilmente a tutte le altre esperienze digitali fin qui avute dal mondo produttivo e del lavoro dell’isola con le iniziative della Regione siciliana a partire dal click day ma anche proseguendo con tante altre vicende. Tutte storie che non lasciano certo ben sperare.

Come sempre, pubblicheremo il bando ufficiale nella nostra sezione Concorsi&Opportunità

Leggi anche:

Come funziona il Bonus Bancomat: 300 euro per chi paga con carte

WebinarPro cerca collaboratori a Palermo

Il Consorzio Autostrade Siciliane torna ad assumere. Parte la ricerca di 30 esperti esterni. Ecco come

CONCORSO PER 500 ADDETTI A TEMPO INDETERMINATO AL MIBACT. BANDI IN TUTTE LE REGIONI. ECCO COME PRESENTARE DOMANDA

Maxi Concorso per Diplomati: 1050 Posti (diversi profili) a Tempo Indeterminato. Ecco il Bando e Come presentare Domanda

Condividi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata