Home

Non si allentano divieti e restrizioni a Palermo. La Prefettura e il Comune hanno incontrato i rappresentanti di Confcommercio, Confesercenti e Assoimprese, per confrontarsi sul tema delle riaperture delle attività economiche, connesse al possibile transito della Sicilia nella zona gialla.

Il Prefetto di Palermo Giuseppe Forlani e il sindaco Leoluca Orlando hanno illustrato e condiviso le misure disposte con l’ordinanza urgente in corso di adozione da parte del sindaco, che ha disposto, tra l’altro, il divieto di accesso in tutte le spiagge fino al 15 maggio, il divieto di attività sportive in tutte le aree pedonali, la proroga del contingentamento degli accessi di alcune aree cittadine, quali via Spinuzza, piazza Sant’Anna e Mondello, che sarà esteso anche a piazza Magione, nonché del divieto di vendita di alcolici dopo le 18.


Leggi anche: Covid, da lunedì nessuna Zona Rossa e nuove riaperture: ma la Sicilia non sorride


I vertici delle Forze di Polizia territoriali, che hanno preso parte all’incontro da remoto, hanno confermato l’impegno a proseguire nelle attività di controllo delle persone e degli esercizi commerciali, nell’ottica di una piena convergenza verso il comune obiettivo di garantire una ripresa delle attività economiche, che risulti nel contempo realizzata nel rispetto delle misure vigenti a tutela della salute pubblica e idonea a non inficiare il mantenimento delle condizioni per la prosecuzione delle attività.

Leggi anche:

Mondello

Palermo, Mondello diventa pedonale: il cronoprogramma e la mappa delle chiusure

zona gialla

Sicilia, slitta ancora il passaggio in zona gialla: la data possibile per le riaperture

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata