Home

Che fine hanno fatto gli aiuti promessi agli studenti fuorisede (Contributo COVID)? Anche la Regione Siciliana che aveva dichiarato di essere intenzionata a supportarli, sembra essersene dimenticata. E deve essersi dimenticata anche del bonus di 800 euro a loro promesso durante il lockdown.

Era stato promesso a tutti quei ragazzi che durante lo stop forzato non hanno potuto far rientro in Sicilia, e sono rimasti nelle proprie case fuori dalla regione. A loro che, non potendo più né lavorare (molti studenti fuorisede facevano i camerieri nei ristoranti) né contare sull’aiuto dei genitori, messi in ginocchio dall’emergenza sanitaria del Coronavirus, hanno rischiato di non poter pagare l’affitto o fare la spesa.


Leggi anche: “Bonus Matrimonio”. Ti sposi? Fino a 3Mila euro per le Coppie


L’intervento di Striscia sul Contributo COVID

Ci pensa Striscia la Notizia, con il suo inviato Roberto Lipari, a porre l’attenzione sulla questione e a sposare la causa degli studenti in attesa del bonus. Proprio questa mattina, il noto comico palermitano Roberto Lipari, si è recato all’ERSU per conto di Striscia la Notizia per vederci più chiaro sulla questione.

L’Ersu dichiara: «Non abbiamo ricevuto le somme da erogare ai ragazzi». Agli studenti fuorisede, infatti, era stato promesso un contributo da 800 euro utile, ad esempio, per pagare due mesi di affitto. Sette i milioni di euro stanziati dalla Regione: la Sicilia era stata l’unica a pensare concretamente agli studenti fuorisede. O, almeno, così sembrava. Ma a distanza di quasi sei mesi, quei soldi nessuno li ha mai presi. Almeno fino ad oggi.

A erogare i contributi dovrebbe essere l’Ersu della Regione Siciliana. Ma l’Ersu di Palermo non ne sa nulla: «Nessuna novità, tutto fermo, bloccato. L’assessore dice che i soldi ci sono ma ad oggi non abbiamo ricevuto nulla. Stiamo ricevendo centinaia di telefonate in merito ma non sappiamo cosa dire».

Alla nostra redazione erano arrivate più volte segnalazioni e richieste di aiuto e abbiamo cercato di dare voce a questo malcontento anche noi. Anche il Governo regionale, per tramite dell’assessore regionale Roberto Lagalla aveva risposto

Tanti ragazzi, delusi e arrabbiati, sono ancora in attesa del bonus e si sentono traditi dal Governo Siciliano che aveva fatto sperare loro un minimo di sostentamento e sarebbero stati una boccata d’ossigeno, per loro e per le loro famiglie.

Insomma, i bonus Covid non hanno fortuna nel nostro paese. Prima quello Inps a favore degli autonomi (incassato anche dai politici con lauti stipendi), poi quello bici promesso a luglio e (forse) in arrivo a novembre. Ora, per non farci mancare nulla, anche il caos sul bonus a sostegno degli studenti fuorisede siciliani.

Ci auguriamo che anche l’intervento di Striscia la Notizia possa servire a smuovere le acque ma riteniamo inaccettabile che nel nostro paese per smuovere qualcosa deve scoppiare sempre il caso mediatico.

Leggi anche:

SORPRESA! Su Younipa il messaggio di Roberto Lipari agli studenti Unipa [VIDEO]

Che fine hanno fatto i soldi per i fuori sede? Lagalla risponde agli studenti

Che fine hanno fatto i soldi per i fuori sede? Rappresentanti scrivono a Musumeci

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata