Home

Nell’anno della pandemia, in cui si temeva un calo di iscrizioni l’università causa impoverimento delle famiglie dovuto ai mesi del lockdown, si è registrato un notevole incremento dei futuri studenti all’ l’università degli studi di Palermo, facendo registrare un +23 per cento rispetto allo scorso anno. Su questo aumentano pesano sicuramente la “no tax area” e la paura di iscriversi negli atenei al Nord. Infatti, “l’effetto covid” che blocca emigrazione degli studenti e la no tax area hanno portato, invece, per l’Unipa quasi un quarto di nuove matricole in più rispetto allo stesso periodo del 2019. Molto di più che nel resto del Sud, tra il 5 e il 10 per cento. «La crescita della quota di finanziamento è frutto dell’aumento degli iscritti, della qualità dell’offerta formativa e del reclutamento di nuovo personale docente», è stato l’endorsement del ministro dell’Università Gaetano Manfredi, nel motivare l’aumento del fondo statale.

Un quarto di matricole in più A iscrizioni aperte, rispetto al 23 settembre dell’anno scorso, ci sono già poco meno di 1.300 nuovi iscritti in più, erano 5434 nel 2019 e sono 6701 quest’anno. Conseguenza dell’effetto covid”, cioè il fenomeno per cui gli studenti sarebbero meno propensi a iscriversi altrove, con tutte le incertezze della pandemia e per la crisi che pesa sulle famiglie. «Abbiamo un aumento delle matricole tra il 5 e il 10 per cento nel Mezzogiorno», ha detto alcuni giorni fa il ministro Manfredi, specificando che a Catania la crescita è del 5 per cento, meno dei dati parziali dell’ateneo palermitano. Il boom della matricole è figlio anche della politica delle tasse: tre quarti dei nuovi iscritti sono nella fascia di reddito da zero a 25mila euro, la no tax area, che a livello nazionale copre fino a 20mila euro. «È evidente che estendere questa misura ha funzionato – dice il rettore Fabrizio Micari a Repubblica – l’università, a maggior ragione in un periodo come questo e in una regione come la Sicilia, deve essere un punto di riferimento per la comunità e venire incontro agli studenti meno abbienti»

La no tax area

L’impegno di garantire una no tax area così estesa e tasse calmierate nella soglia 25-35mila è massimo, anche per un ateneo con il bilancio in attivo. «Abbiamo ricevuto un contributo straordinario dal Ministero per compensare il mancato introito, ma potremmo utilizzare anche parte delle risorse aggiuntive, circa 7 milioni, che riceveremo dal fondo di finanziamento ordinario », dice il direttore generale dell’Università Antonio Romeo, che in questi anni ha rimesso i conti apposto.

News Graduatorie Professioni Sanitarie: Ecco il Primo ScorrimentoNews Lezioni Unipa. Ecco la Guida per gli Studenti

Quest’anno, infatti, il fondo statale aumenterà da poco più di 196 milioni a 203 milioni. Un premio per l’aumento degli studenti regolari, da 30.409 a 31.461 e il reclutamento e gli avanzamenti di carriera dei professori e del personale tecnico: 462 unità nel triennio 2017-2019 e con una previsione di più 243 per il 2020. «Allo stato attuale non escludiamo di poter avviare le procedure per assumere un centinaio di unità anche tra il personale amministrativo», aggiunge Romeo. Con le risorse straordinarie dell’emergenza covid, la prossima settimana l’ateneo potrà distribuire circa tremila tablet agli studenti della fascia Isee zero e altri mille a quelli delle prime fasce.


News Unipa. Come richiedere il rimborso Tassa Regionale (140 €). Ecco La Guida


A questo si aggiungono i circa 1.400 abbonamenti gratuiti per il car e il bike sharing. Ma qualcosa in questi giorni non ha sempre funzionato bene, come i servizi della segreteria. «Da un nostro sondaggio interno, molti studenti hanno lamentato ritardi e disservizi nelle risposte – dice Matteo Norcia dell’Udu – Si tratta di servizi essenziali soprattutto in questo periodo di iscrizioni». Ha già preso una contromisura l’ateneo: «Qualcosa con lo smart working non ha funzionato e per questo da oggi la metà del personale è rientrato in sede», dice il rettore Micari.

Leggi anche:

News Lezioni Unipa. Ecco la Guida per gli Studenti

Unipa. Giovane dottoressa del Policlinico vincitrice di Starting Grant

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata