Home

Reclusi a casa, non un aperitivo con gli amici, non un pranzo in riva al mare, non una scampagnata con amici accompagnata da buon vino. Cosa ci resta?

La pandemia come ben sappiamo e viviamo sulla nostra pelle ha praticamente annullato, oltre a tutti i nostri programmi, anche tutti i nostri piccoli e piacevoli vizietti, come il piacere del bere il buon vino, in compagnia.

Ma se siamo limitati negli spostamenti e nelle relazioni interpersonali, perché rinunciare a tutto quello che amiamo? Perché non sfruttare le potenzialità del digitale per offrire un momento di condivisione e piacevolezza?


leggi anche: Domenica torna l’ora legale, per alcuni sarà l’ultima: ma l’Italia la manterrà


L’iniziativa online per chi ama il vino con grandi sommelier

Da questa convinzione è nata un’iniziativa davvero curiosa: i sommelier di Rocca Sveva in videoconferenza per una degustazione privata, comoda, come a casa propria.

Peccato che sia davvero così!

Che sia su Zoom o su Meet non importa, quel che conta è avere una connessione e un kit per poter degustare insieme, ma a distanza.

“Il vino è condivisione – spiega Wolfgang Raifer, Direttore Generale di Cantina di Soave – ecco perché abbiamo voluto ricreare quello star bene insieme che dovrebbe essere sempre alla base di ogni bottiglia stappata. Lontani ma vicini…”

Come prenderne parte?

Se non vuoi rinunciare al piacere del buon vino, magari in pseudo compagnia, beh, il procedimento è semplice: basta scegliere e prenotare la degustazione sul wine shop online.

Una volta ricevuto comodamente a casa il kit degustazione con il vino, i calici, le tovagliette, il cavatappi e gli assaggi da abbinare, il gioco è fatto!

Il wine tasting, che si svolge su piattaforme come Zoom o Meet, può essere in italiano o in inglese e si può anche scegliere il livello di approfondimento desiderato.

Un’iniziativa questa sfruttata anche dalle aziende per proporre curiosi e interessati webinar sul mondo wine. Nulla di diverso insomma dal bere un buon bicchiere di vino nell’intimità di casa propria, ma… in compagnia! Del resto perché si può lavorare a distanza e invece bere no?

Al piacere, si dice, non c’è prezzo…

Con Colomba Bianca, la Sicilia sul podio dei vini

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Avatar

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata