Non si ferma la scia di furti che in questi giorni interessa gli asili, le scuole e gli ospedali della città.

Il Policlinico Giaccone di Palermo, è stato ancora una volta interessato da un raid da parte di gente senza scrupoli. Mentre in medici sono impegnati in corsia aumentano i furti nella stanze e persino negli spogliatoi dei medici. Forse adesso un medico in servizio è riuscito a vedere uno dei ladri.

Nell’ultimo raid sono stati rovistati due laboratori uno dei quali dove vengono esaminati i tamponi dei sospetti casi di Covid 19 di tutta la Sicilia occidentale. Sono stati scassinati gli armadietti del personale e di stanno verificando eventuali danni a monitor e apparecchiature, che non dovrebbero essere stati compromessi.

Sono stati di nuovo svaligiati gli armadietti degli spogliatoi del reparto di Chirurgia plastica e poi in altri due piani ha forzato e portato via le monete da due distributori di bevande e merende.

Tutto in una notte, la quarta di seguito in cui vengono denunciati i furti. A indagare sugli assalti al policlinico ci sono carabinieri e polizia. Adesso, però, le forze dell’ordine hanno il volto di uno dei giovani.

Condividi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata