Home

Un dubbio che affligge ogni studente universitario: come fare la valigia per Erasmus.

Bisogna ammetterlo, fare la valigia è una di quelle azioni che un po’ mette in crisi il mondo intero. Si ha sempre la paura di dimenticare qualcosa di importante ed altamente necessario.

Se è difficile per una semplice vacanza di qualche giorno figuriamoci per uno studente che parte per studiare all’estero per un lasso di tempo di anche parecchi mesi.

Se ti trovi in questa situazione siediti e fai un respiro profondo perché ce la farai.

Le cose che ti servono per sopravvivere in questa situazione sono poche ma essenziali: un buon set di trolley bagaglio a mano, un foglio di carta ed una penna.

Procediamo, ora, con lo scoprire i trucchi per fare una perfetta valigia per la tua avventura scolastica senza troppo stress ed ansia.

Come fare la valigia per Erasmus: consigli ed informazioni utili

Erasmus è un progetto studentesco nato nel lontano 1987.

Questo acronimo sta ad indicare “European Region Action Scheme for the Mobility of University Students” ed è, in pratica, un progetto che offre la possibilità agli studenti universitari di poter vivere e studiare per un determinato lasso di tempo in una università situata in un paese estero facente parte dell’Unione Europea.

Un progetto importante che ti consente di avere una moltitudine di possibilità e di fare un’esperienza di vita unica ed irripetibile.

Se sei capitato in questo articolo sicuramente sai di cosa stiamo parlando e, probabilmente, sei anche già in procinto di partire e non sai più come fare per gestire la tanto odiata ed amata valigia.

Studia la città di arrivo

La prima cosa che devi fare in assoluto quando ti accingi a fare la valigia per Erasmus è quella di informarti e studiare un po’ la città in cui dovrai andare a stare.

Informarti ti darà la possibilità di aver ben chiaro cosa ti potrebbe servire durante il tuo soggiorno.

È un luogo caldo? Sarai vicino al mare? Allora sicuramente dovrai portare con te vestiti leggeri e qualche costume da bagno.

È invece un luogo piuttosto freddo ed umido ed il mare è praticamente distantissimo? Ecco che, allora, la tua valigia dovrà essere completamente diversa.

Come vedi, partire dallo studiare la città di destinazione ti darà un notevole vantaggio e sicurezza in ogni tua fase successiva.

La lista di cosa mettere nella valigia per Erasmus

Dopo aver analizzato un po’ la città dove andrai a soggiornare, è arrivato il momento di fare la lista perfetta.

Prendi il famoso foglio di carta e la penna che ti avevamo consigliato di avere con te all’inizio di questo articolo e comincia a scrivere tutto quello che ti potrebbe servire.

Scrivi tutto, anche quello di cui magari non sei davvero sicuro che sia così necessario. Avrai poi il tempo di pensarci e valutare.

Comincia, ovviamente, con i vestiti. Segnati tutto quello che ti serve cominciando dai piedi fino ad arrivare alla testa così da essere sicuro di non dimenticare nulla.

Tieni conto, poi, che dovrai andrai ci sarà sicuramente una lavanderia od una lavatrice da utilizzare quindi non è così necessario portare milioni di cose.

Una volta fatto l’abbigliamento passa alle cose personali.

Pensa alla tua giornata tipo ed ad ogni singola azione che fai dal momento in cui ti alzi al momento in cui vai a letto. Ti aiuterà a capire cosa è indispensabile nella tua routine.

Poi, passa alla lista dei documenti e dei libri che ti serviranno. Ma tranquillo perché questo punto lo analizzeremo meglio nel prossimo paragrafo.

I documenti da mettere nella valigia per Erasmus

Come promesso eccoci ad esaminare i documenti necessari per affrontare il viaggio ed anche il soggiorno nella città di destinazione.

Sicuramente devi avere con te la tua carta d’identità, la tua tessera sanitaria e tutti i documenti universitari che ti sono stati consegnati.

Non aver paura. La tua università ti dirà con chiarezza tutto quello che devi avere con te per il perfetto inserimento nell’università estera.

Un altro consiglio che ti possiamo dare, anche se esce un po’ dall’argomento documenti, è quello di mettere in valigia anche un dizionario linguistico in base al paese di arrivo ed una guida sulla città specifica in cui andrai.

Come già detto in precedenza, informarsi e studiare un po’ il luogo ti darà un enorme vantaggio.

La tecnologia da mettere nella valigia per Erasmus

Infine, può uno studente universitario come te partire senza un minimo di tecnologia? Assolutamente no.

In primis ricordati di mettere in valigia il carica batterie e la confezione del tuo smartphone così da avere la sicurezza di avere tutte le istruzioni con te nel caso dovessero servire. Il tempo via di casa sarà lungo e non si sa mai con la tecnologia.

Indispensabile, poi, il pc portatile od il tablet. Ti saranno utili sia per lo studio che per chiamare e sentire i tuoi cari rimasti a casa. Ormai internet è una vera manna dal cielo per i lunghi periodi di distanza.

Inoltre, se devi portare via con te materiale di studio o dati necessari per la tua tesi opta per i file digitali così da avere tutto occupando la minor parte possibile di spazio in valigia.

Altra cosa che potrebbe essere necessaria è la macchina fotografica ma valuta tu in base alla tua passione ed alle tue preferenza. Ormai si sa che gli smartphone sono più che ottimale per fare foto ricordo.

Come vedi, uscire vivi dallo fare la valigia per l’Erasmus è possibile.

Organizzazione è la parola d’ordine.

Prendi la tua bella lista e spulcia ogni singola cosa che andrai ad inserire nel bagaglio così da avere sempre la situazione sotto controllo. E ricordati di divertirti ed assaporare ogni singolo momento di questa avventura.

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.