Home

L’assessore regionale alla Sanità in Sicilia Ruggero Razza in conferenza stampa a Palermo: “Ci aspettiamo un aumento dei contagi e quindi una maggiore necessità di di cure. Senza un vaccino, sarà fondamentale mantenere le buone prassi nei prossimi sei mesi”.


Palermo. Il Video della Sposa colpita dalle fiamme durante il flambé di benvenuto


“La Sicilia – ha spiegato Razza – ha ordinato 2 milioni di tamponi rapidi, la metà della fornitura sarà a disposizione della Regione dopodomani, il resto la prossima settimana. Il test col tampone rapido ci consente di potere evidenziare in pochi minuti i casi positivi e valutare le azioni territoriali di screening“, ha spiegato Razza. I 2 milioni di tamponi saranno stoccati nei depositi della Protezione civile a Palermo e a Dittaino e, ha aggiunto, l’assessore “saranno distribuiti alle aziende sanitarie in base ai fabbisogni del territorio”.

“Siamo tra i primi ad avere questa tipologia di tamponi – ha detto Razza – Abbiamo innanzitutto pensato alle scuole un genitore non può aspettare 24 ore per avere una risposta su un tampone fatto al figlio“.

L’assessore Razza ha spiegato inoltre che in Sicilia fino ad oggi sono stati effettuati 170.800 test sierologici. I tamponi effettuati sono invece 402.836.

Leggi anche:

Palermo. Scuola, subito il primo contagio. Plesso chiuso

Palermo. Cresce l’allarme Covid: chiusi due asili nido. Pazienti trasferiti

Facebook Campus. La nuova funzionalità pensata per gli studenti universitari

Fabrizio Ferrandelli a #DilloSuYounipa – VIDEO

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata