Home

Fine settimana di aumenti generalizzati per i prezzi dei carburanti. Con il Brent abbondantemente sopra i 76 dollari, in attesa di un difficile accordo tra i Paesi Opec sui tagli alla produzione e con le quotazioni dei prodotti raffinati in Mediterraneo di nuovo in aumento. Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana, sabato Eni ha aumentato di un centesimo al litro i prezzi consigliati di benzina, gasolio e Gpl.

Per IP registriamo +1 cent/litro su benzina, gasolio e Gpl. Per Tamoil +1 cent su benzina e diesel e +2 sul Gpl. Per Q8 + 3 cent/litro sul Gpl. Queste sono le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 15mila impianti: benzina self service a 1,635 euro/litro (+5 millesimi, compagnie 1,642, pompe bianche 1,617), diesel a 1,495 euro/litro (+5, compagnie 1,504, pompe bianche 1,470).


Leggi anche: L’eterno dilemma, la catanese Levante dà ragione ai palermitani: “Si dice arancina”


Benzina servito a 1,758 euro/litro (+6, compagnie 1,804, pompe bianche 1,667), diesel a 1,633 euro/litro (+7, compagnie 1,685, pompe bianche 1,523). Gpl servito a 0,665 euro/litro (+8, compagnie 0,676, pompe bianche 0,651), metano servito a 0,979 euro/kg (+2, compagnie 0,986, pompe bianche 0,973), Gnl 0,995 euro/kg (compagnie 0,993 euro/kg, pompe bianche 0,998 euro/kg).

Questi i prezzi sulle autostrade: benzina self service 1,733 euro/litro (servito 1,934), gasolio self service 1,609 euro/litro (servito 1,851), Gpl 0,771 euro/litro, metano 1,074 euro/kg, Gnl 0,919 euro/kg. Queste le quotazioni dei prodotti raffinati in Mediterraneo alla chiusura di venerdì: benzina a 466 euro per mille litri (+8, valori arrotondati), diesel a 442 euro per mille litri (+6, valori arrotondati). Questi i valori comprensivi di accisa: benzina a 1.194,57 euro per mille litri, diesel a 1.059,09 euro per mille litri. 

Leggi anche:

Corsa al bonus Tv di 100 euro, cosa fare per ottenere lo sconto

lauree abilitanti

In Italia bassissima percentuale di giovani laureati: ecco perchè

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata