Home

In Sicilia, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 46 nuovi positivi. Lo rivela il quotidiano bollettino diffuso dal Ministero della salute. In particolare 13 di questi fanno riferimento al cluster maltese. Si tratta, insomma, di persone che sono state a Malta e contagiate in quell’isola

Il numero delle persone ricoverate, però, cresce ancora anche se, anche stavolta, lievemente e solo nei ricoveri ordinari mentre resta fisso nel totale e diminuiscono le terapie intensive. Sono dunque 52 le persone che necessitano di ospedalizzazione ma 47 sono i ricoveri in regime ordinario e scendono da 5 a 6 quelli in terapia intensiva. Di fatto un paziente lascia la terapia intensiva e passa al ricovero ordinario per il miglioramento delle sue condizioni.

Nessuna variazione sul fronte dei decessi che restano 284 dall’inizio dell’epidemia nell’isola. Complessivamente sono 677 gli attuali positivi in Sicilia e 625 dei quali si trovano in isolamento domiciliare. 3727 i casi in Sicilia dall’inizio dell’epidemia e 2766 i guariti senza variazioni rispetto a ieri.

Sul fronte dei tamponi sono 2030 quelli eseguiti nelle ultime 24 ore ed ha superato quota 307mila e 900 il totale dei tamponi nell’intero periodo.

Rilevante un’altra nota a margine dei dati comunicati oggi,. riguarda la regione Emilia Romagna che ha effettuato il riconteggio come altre regioni hanno fatto prima. Eclatante il risyultato relativo all’azienda sanitaria di Parma che ha dovuto inserire ben 154 decessi avvenuti fra marzo e maggio e mai conteggiati che dunque fanno schizzare il numero delle vittime odierne ma non si tratta di nuovi decessi. un altro tema dim polemica sulla gestione di questi dati che in passato ha coinvolto anche la Regione siciliana dopo la polemica sulla campania con riconteggi siciliani, però, meno eclatanti e con correzioni comunque non riguardanti mai vittime.

Continua a salire il numero di contagi in Italia: secondo l’ultimo bollettino, i nuovi casi registrati nella giornata di oggi sono 629 (ieri 574), con 4 decessi (ieri 3).

Alle vittime delle ultime 24 ore vanno aggiunti altri 154 decessi comunicati dalla Ausl di Parma relative ai mesi di marzo, aprile e maggio e finora non conteggiate. Questo porta il totale delle vittimedall’inizio dell’emergenza a quota 35.392(35.234).

Le persone attualmente positive sono 14.406 (dalle 14.249 della precedente rilevazione). I casi totali di contagiorilevati sono 253.438 (252.809). Quanto ai dimessi/guariti, il loro numero è pari a 203.640 (erano 203.326).

Il monitoraggio del Ministero della Sanità rileva nelle ultime 24 ore 53.123 tamponieffettuati, che portano il totale dei test dall’inizio dell’epidemia a 7.520.610 (per 4.433.461 casi testati).

I soggetti ricoverati in Terapia Intensiva, che sono 55. I ricoverati con sintomi sono invece 764, mentre le persone tenute sotto osservazione medica in isolamentodomiciliare risultano 13.587.

Nel dettaglio, secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute, le persone attualmente positive sono:

  • 5.357 in Lombardia;
  • 880 in Piemonte;
  • 1.754 in Emilia-Romagna;
  • 1.560 in Veneto;
  • 633 in Toscana;
  • 273 in Liguria;
  • 1.218 nel Lazio;
  • 194 nelle Marche;
  • 489 in Campania;
  • 60 nella Provincia autonoma di Trento;
  • 308 in Puglia;
  • 677 in Sicilia;
  • 252 in Abruzzo;
  • 189 in Friuli Venezia Giulia;
  • 126 nella Provincia autonoma di Bolzano;
  • 80 in Umbria;
  • 101 in Sardegna;
  • 143 in Calabria;
  • 11 in Valle d’Aosta;
  • 35 in Molise;
  • 66 in Basilicata.

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata