Home

Annunciate migliaia di nuove assunzioni presso il Ministero della Giustizia per l’anno 2021/2022. A darne la notizia è direttamente il Ministro della Giustizia, Marta Cartabia, anticipando la necessaria e pronta riforma del Processo civile. 

Tre miliardi per la giustizia

Sbloccata parte del Recovery Found riservata interamente al settore della giustizia. Il budget previsto è di circa di tre miliardi, di cui due saranno destinati ad assumere 22.000 nuovi addetti nel sistema giudiziario. La restante somma verrà invece utilizzata per finanziare la progressiva digitalizzazione degli archivi giudiziari, così da smaltire con maggiore rapidità i numerosi casi pendenti ed importante anche per stare al passo con il dettato dell’Unione europea. Scopriamo insieme quali saranno le posizioni richieste per i laureati e i diplomati. 

Concorsi per laureati 

Le assunzioni previste all’interno del Ministero della Giustizia, per i laureati in Giurisprudenza o Economia, sono circa 16.500. Gli addetti avranno il compito di riformare l’Ufficio del processo. Ciò significa che i nuovi assistenti e collaboratori giuridici dovranno assistere magistrati e pubblici ministeri nelle loro attività di ricerca e nella formazione delle relative bozze dei provvedimenti, seguendo il modello dei clerk anglosassoni. In aggiunta ai 16.500 posti, previste anche 1.660 nuove assunzioni con funzioni “tecniche e amministrative”, da inserire negli uffici amministrativi. Le selezioni, considerata la situazione d’emergenza, potrebbero avvenire tramite una prima scrematura ottenuta in base ai titoli e conseguente colloquio orale. 

Concorsi per diplomati

Non mancheranno, ovviamente, anche le assunzioni per diplomati. Sono, infatti, previsti anche 750 posti per diplomati specializzati (relativi all’area informatica e gestionale) e 3.000 per quelli generici.

Contratti previsti

I contratti di lavoro previsti sono tutti di durata triennale. Tuttavia, non può dirsi esclusa una futura stabilizzazione nel relativo impiego. Rimaniamo in attesa dei prossimi aggiornamenti. 

Leggi anche:


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Laureata in Giurisprudenza a Palermo con una tesi di diritto penale, non ho mai abbandonato la mia passione per la scrittura. Curiosa ed ambiziosa, cerco di rinnovarmi continuamente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata