Home

I supermercati sono stati in questo anno pandemico i grandi esenti da ogni chiusura e restrizione. Nemmeno per la zona rossa di Pasqua e Pasquetta è prevista la loro chiusura dall’oredinanza di Musumeci.

Ma per Pasqua e Psquetta i supermercati in Sicilia potrebbero rimanere chiusi ugualmente. Nonostante non ci sia un’ordinanza che lo disponga. Questo perchè è stato indetto uno sciopero dei lavoratori della grande distribuzione per il 4 e 5 aprile prossimi da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil.


Leggi anche: Legge Zan: tutto quello che c’è da sapere


La richiesta di chiusura a Musumeci

I sindacati avevano chiesto al presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, la chiusura dei supermercati nei giorni festivi. ma il provvedimento non è arrivato. Era stata richiesta la chiusura in virtù del fatto che la categoria none ra stata dichiarata prioritaria per la campagna vaccinale. Nonostante i commercianti di questa categoria siano molto esposti a rischi.

Così i lavoratori del commercio pare che incroceranno le braccia per l’intero turno di lavoro di Pasqua e Pasquetta.

I sindacati, in una nota dei segretari Monia Caiolo, Mimma Calabrò e Marianna Flauto, sottolineano che “quando si sono dichiarate prioritarie alcune categorie di lavoratori ai fini della campagna vaccinale, non sono stati fatti rientrare i lavoratori del commercio che, proprio in virtù dell’attività essenziale che sono stati chiamati a svolgere anche durante il lockdown, sono tra i più esposti al rischio contagio“.

Per questo motivo, ricordano, avevano “chiesto al presidente Musumeci un immediato intervento per disporre la chiusura delle attività commerciali per le prossime festività“.

Adesso i sindacati spiegano che, “alla luce degli ultimi dati relativi a contagi, ricoveri e decessi per Covid 19, per una maggiore tutela della salute e sicurezza dei lavoratori e di tutta la collettività, non è più rinviabile un intervento per la chiusura delle attività commerciali nelle giornate di domenica e festivi. Ma viene richiesto anche l’anticipo dell’orario di chiusura dal lunedì al sabato. E l’intensificazione contestuale dei controlli”.

Infermiere

Infermiere confronta le sue foto prima e dopo il Coronavirus: “Ecco come sono invecchiato”

Travel Pass, il passaporto sanitario digitale: ecco i pionieri

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Maria Pia Scancarello

Da 13 anni laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ha deciso di fermarsi nella sua terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ha fondato una sua agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. E’ appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ha un debole per le giuste cause e per i Mulini a vento. Il suo sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione. Da 13 anni sono laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ho deciso di fermarmi nella mia terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ho fondato una mia agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. Sono appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ho un debole per le giuste cause e per i mulini a vento. Il mio sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata