Home

Una stanza segreta per nascondere Denise Pipitone dopo il sequestro. È questa l’ipotesi emersa nel corso della trasmissione Quarto Grado di Rete 4 sul caso della bimba scomparsa il 1 settembre 2004 a Mazara del Vallo in circostanze misteriose.

Secondo quanto emerso dalla ricostruzione della trasmissione, una delle camere della casa in cui aveva abitato Anna Corona era alta circa 4 metri, come risulterebbe da documenti catastali e oggi misurerebbe circa la metà. È creata una stanza segreta alta più o meno un metro e mezzo?


Leggi anche: Denise Pipitone, svolta clamorosa nelle indagini: ci sono due indagati


L’ipotesi non convince però l’avvocato Gaspare Morello che rappresenta i proprietari dell’immobile perché nel soffitto lavorato in legno, non sembrano esserci tracce di una ipotetica botola.

Il nuovo caso sarebbe nato dopo la testimonianza di un uomo che avrebbe provato ad acquistare quella casa a Mazara del Vallo nel 2005. L’affare sfumò perché l’acquirente avrebbe notato delle difformità tra lo stato dei luoghi e quanto risultava da piantine e catasto.

Leggi anche:

Denise Pipitone, l’anonimo esce allo scoperto: “L’ho vista io 17 anni fa”

Denise Pipitone

Denise Pipitone ultime notizie, nuovo colpo di scena: falsificata la firma di Anna Corona

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Avatar

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata