A #DilloSuYounipa Stefania, studentessa del DAMS-Spettacolo iscritta al primo anno ci racconta, secondo lei i pro e i contro degli esami online.

L’ansia è sempre la stessa come per ogni esame, però vi dirò ero più tranquilla. Sarà che ero nella mia camera, in un ambiente comunque familiare, chissà…

Certo manca il contatto diretto, il poter parlare guardando in faccia il professore. Ti ascoltano tutti gli altri esaminandi, ma alla fine è un buon modo anche per ripassare ed approfondire qualcosa che magari era sfuggito.

A volte salta la connessione, la voce tua o del docente va a scatti, ma alla fine vi è la comprensione, i docenti vengono incontro ai problemi degli studenti. Siamo tutti nella stessa situazione alla fine.

Alla fine è anche “bello” aspettare il proprio turno seduti sulla propria poltrona o sul divano, o semplicemente SEDUTI, anziché in piedi e col caldo per ore.

Pranzare davanti al computer nell’attesa che il professore finisca di interrogare tutti e verbalizzi il tuo esame, e tua madre dietro la porta ad origliare neanche ti stessi laureando. 

Alla fine è sempre stupenda la sensazione di quel peso che va via dallo stomaco e di aver dato il massimo anche stavolta ?

Stefania Cerami DAMS-Spettacolo 1 anno

Condividi