Home

iPhone, SOS emergenze via satellite arriva in Italia. Ecco come funziona

Il servizio disponibile per iPhone 14. Consente di mandare messaggi di emergenza via satellite, e che può quindi rivelarsi decisivo in una situazione in cui non c’è connessione cellulare

Il servizio di Apple che consente di mandare messaggi di emergenza via satellite, e che può quindi rivelarsi decisivo in una situazione in cui non c’è connessione cellulare, arriva da oggi in Italia. Ha già debuttato nei mesi scorsi negli Stati Uniti e in alcuni paesi europei, ora oltre al nostro paese si estende ad Austria, Belgio, Lussemburgo, Paesi Bassi e Portogallo.

Si chiama «SOS emergenze via satellite» ed è disponibile solo per iPhone 14 per una questione di hardware. È gratuito per due anni. Funziona agganciandosi a 24 satelliti che aleggiano a oltre un migliaio di chilometri sopra le nostre teste.

Il Sole24Ore lo ha provato in questo video. In un contesto ideale perché in un ampio spazio all’aperto. Gli esperti di Apple hanno spiegato che il servizio funziona al meglio quando non c’è nulla sopra. In un bosco molto fitto può essere più lento. Lo vediamo meglio più avanti.

Per funzionare, in una condizione di emergenza, basta digitare il 112. iPhone farà un tentativo di utilizzare un eventuale residuo di connessione cellulare o wifi, ma nel caso non fosse disponibile inizia a cercare i satelliti. Le schermate principali che appariranno le vedete in questa serie di immagini.

Prima viene proposto un questionario studiato per avere una risposta semplice alle domande più importanti. Poi per l’invio si attiva la ricerca del satellite: basta muovere la mano nella direzione che indica la grafica sul display. Una volta agganciato non faremo altro che rispondere a una serie di domande via messaggio. Apple spiega che ci saranno delle persone a gestire la comunicazione con la persona che necessita di aiuto. Si tratta del “centro di smistamento della chiamate” che fa da intermediario con il servizio di emergenza.

Questo messaggio include le risposte dell’utente al questionario, la posizione, compresa l’altitudine, il livello della batteria dell’iPhone e la cartella clinica, se abilitata; La trascrizione dell’interazione con gli specialisti del centro smistamento può anche essere condivisa con i contatti di emergenza dell’utente (fino a 10) in modo da tenerli informati.

Quando al funzionamento, Apple spiega che «l’invio di un messaggio potrebbe richiedere 15 secondi in condizioni ideali, con il cielo e l’orizzonte chiaramente visibili, e più di un minuto in presenza di alberi con fogliame di densità ridotta o media. In caso di alberi con fogliame particolarmente denso o di altri ostacoli nelle vicinanze, potresti non riuscire a stabilire la connessione satellitare. Il tempo richiesto per la connessione può essere influenzato anche dall’ambiente circostante, dalla lunghezza del messaggio, dallo stato e dalla disponibilità della rete satellitare».

Chi ha iPhone 14 può comunque effettuare una prova. Basta andare in menu impostazioni, SOS emergenze, e scrollando in fondo alla schermata si trova la demo.

Volano le dimissioni in diretta social con l’hashtag #Quittok

Come impostare la struttura di una tesi di laurea: Capitoli e Indice

Come scrivere una tesi di laurea?

Condividi


AGGIORNAMENTI

Per tutti gli aggiornamenti invitiamo i nostri lettori a collegarsi alla nostra pagina web Younipa.it , alla nostra pagina Facebook e alla nostra pagina Instagram.

Concorsi pubblici: Tutti i bandi attivi al momento Ricevi sul canale Telegram la rassegna stampa con le ultime novità sui concorsi e sul mondo del lavoro. Prova il nostro tool online per la ricerca di lavoro in ogni parte d’Italia.

NEWS LE NEWS PIU IMPORTANTI Per non perderti tutte le news più importanti raccolte in un unico canale Telegram. Cronaca, politica, sport, cultura, eventi e tanto altro ancora.

GOSSIP: IL nostro canale Telegram dedicato al mondo del gossip Qui per il Gossip

Post correlati



A proposito dell'autore

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.