Home

Palermo è una città non solo bella da vedere ma anche da scoprire e da mangiare. Andando a spasso per le vie più caratteristiche del bel capoluogo siciliano ho riscoperto le più antiche tradizioni.

E così ho effettuato un viaggio gastronomico e turistico per i borghi, alla ricerca del gusto e di quei sapori genuini di una volta. Posso tranquillamente affermare di avere trovato alcuni locali, che mi hanno riportato all’infanzia e che mai dimenticherò per ospitalità e genuinità. Così ho stilato una lista delle 10 cose da fare in assoluto per le vie della città. Perché diciamocelo, Palermo è anche un luogo dove si può degustare di tutto dagli squisiti dolci allo street food, senza dimenticare i piatti della tradizione e quelli che si combinano con la fusione di altre culture.


La classifica delle 10 migliori gelaterie di Palermo


Ma è anche un ritrovo turistico amato soprattutto dagli stranieri. Ogni anno vengono numerosi per visitare la nostra città e rimangono estasiati dalla bellezza dei nostri monumenti e dalla magnifica accoglienza che ricevono. L’ospitalità del sud è famosa in tutto il mondo e i Palermitani sono apprezzati per i loro modi affabili e schietti.

Da sempre, la Sicilia terra di conquista ha saputo farsi strada grazie alla solidarietà reciproca dei suoi abitanti e alla capacità di andare avanti anche nelle situazioni più difficili. Questo ha lasciato un’impronta storica visibile sia a livello di monumenti, che attraverso l’esistenza di numerose impronte culturali e religiose.

Ma non solo, tutta la regione produce quelle che vengono chiamate le eccellenze del gusto. Prodotti tipici locali esportati in tutto il mondo: I vini, la frutta secca, i formaggi, salumi, i limoni e le arance, prodotti da forno e dolci. Ecco una mia lista personalissima delle cose da fare assolutamente a Palermo.

Per prima cosa e per iniziare la giornata con sprint occorrere una buona colazione. E per questo bisogna andare in una delle migliori caffetterie del centro, se non la migliore secondo il sito specializzato Tripadvisor. Si tratta della “Caffetteria del corso” che si trova nel cuore pulsante della città e più precisamente in Corso Vittorio Emanuele 370. In questo locale si può degustare un buon gelato fatto secondo la tradizione e lavorato artigianalmente e un caffè espresso composto secondo le più pregiate miscele arabiche. Nel centro della città non si può non visitare il Teatro Massimo situato fra la via Cavour e corso Vittorio Emanule. Si tratta di un teatro dell’opera già costruito nel 1859.

La sua edificazione si deve a Ferdinando II di Borbone. E’ il più grande teatro dell’opera dell’intera Europa. Un edificio imponente e bello che ogni anno da libero accesso alle rappresentazioni liriche di successo. E come potere dimenticare la chiesa di San Cataldo, nei pressi di piazza Pretoria e ricca di fregi antichi Medievali.

Per terza cosa, non si può non effettuare un giro presso i mercati caratteristici di Palermo, solo a due passi dal Teatro Massimo si trova “ il Capo” situato all’entrata di via porta Carini. Si tratta di uno dei luoghi commerciali più caratteristici della città, risalente alla dominazione araba in Sicilia. Le sue bancarelle variopinte offrono ancora un suggestivo spettacolo al pubblico e prodotti freschi e genuini.

Occorre rifocillarsi da una giornata densa e ricca avvenimenti con un buon pranzo a base magari di pesce, altra produzione della bella Trinacria. Ottimo il cibo e magnifica l’accoglienza presso il ristorante “ Cibus Sicilian food factory”. Secondo Tripadvisor il migliore ristorante con specialità di pesce, situato in via principe di Belmonte 23. Offre una gran varietà di pescato del giorno.

Per quinta cosa, e dopo un bel pranzo si può degustare un ottimo gelato, sia digestivo che di ottima qualità alla “Gelateria del Cassaro” . Il locale si trova in via Vittorio Emanule 214 e offre di solito i migliori sorbetti al limone della città.

Giusto po’ di shopping. Niente di meglio della Via Ruggero Settimo e la via Roma per fare acquisti di ogni genere. In queste vie si trovano i negozi di abbigliamento più rinomati come la “Rinascente,” oppure di bellezza come “Bottega verde” e perché no anche di dolciumi “ Roma Cash” di via Enrico Toti 118.


A PALERMO LA PRIMA BOUTIQUE EROTICA


Come settima cosa è d’obbligo assistere ad una rappresentazione teatrale al famoso “teatro Biondo”, restando sempre nelle vicinanze del centro, il teatro si trova in via Roma 258. Questo edificio è stato inaugurato nel 1903. Ogni anno con l’apertura della stagione offre spettacoli di prosa di largo respiro. Dalle opere drammatiche alle commedie e i classici, si può fruire sia degli rappresentazioni pomeridiane, che serali. E’ un posto di ritrovo di largo respiro per tutti gli intellettuali di Palermo.

Nel pomeriggio non si può non degustare una fresca granita, al limone, alla fragola, alla mandorla, alla menta e al caffè . Il posto migliore è il “Bar Marocco”, in via Vittorio Emanuele 494. Secondo sempre Tripavisor , il luogo migliore dove conciliare gusto , prezzo e tradizione.

E per cena, perché no una bella crêpes , è un ottimo intermezzo culinario. Le migliori poi possono degustare al “New Paradise” via Giovanni Campolo 7. Gusto e raffinatezza non mancano davvero in questo locale rinnovato e stimato dai migliori Gourmet.

E infine fra le 10 cose da fare assolutamente a Palermo, occorre certamente partecipare alla movida, restando sempre al centro della città, discesa Maccheronai alla “Taverna azzurra”gustando un drink magari in compagnia di amici.

Leggi anche:

Palermo. Chiusi un altro asilo e alcuni uffici pubblici in via precauzionale

Covid: all’aeroporto di Palermo arrivano i tamponi rapidi

Palermo. Chiude il Cavù, lo storico pub di piazza Rivoluzione

Covid. Primo caso in una scuola media di Palermo. Cresce la preoccupazione fra le mamme

Innovativo sistema di sanificazione degli scuolabus Amat

Condividi

A proposito dell'autore

Vittoria Seminara

Vittoria seminara, nata a palermo , umorista scrittrice , saggista e scrittrice. Umorista su vari blog, saggista dal 1998, ha collaborato con il giornale di sicilia nel 2005, scrivendo per la sua città. Partecipa attivamente in internet su vari blog , tra cui il Corriere della sera , La stampa, Il giornale.Ha scritto per televisioni locali, come autrice per trasmissioni.Ha partecipato a numerosi concorsi letterari. Ha vinto il terzo posto del concorso nazionale “La Clessidra 2007”. Partecipazione al premio Internazionale letterario di Siracusa Trofeo papiro d’oro e decagramma d’argento 2007.Premio Circe 2007.Socio ad onorem Accademia letteraria “Terra del vesuvio”2008. Attestato premio Iride 2010.Encomio solenne premio letterario “Massa città fiabesca di mare e di marmo “V edizione 2011. Diploma di benemerenza 24° Edizione premio nazionale di letteratura 2012 Prof. Francesco Florio. Diploma di aprtecipazione Associazione culturale e teatrale “Luce dell’arte” 2013.Riconoscimento di merito Accademia Internazionale “Il Convivio” 2016. Lavora attualmente come esprerto di cronaca pubblicando quotidianamente su blasting News. Ha collaborato con la rivista Wecontent come esperto enogastronomico. Lavora come redattrice anche per le riviste web Gossiptvmagazine e webmagazine24

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata