Home

“Contributo a fronte di finanziamenti concessi alle imprese con sede in Sicilia
danneggiate dall’emergenza epidemiologica da COVID-19 a valere sul Fondo Sicilia”

Via alle domande per i contributi a fondo perduto sui finanziamenti ottenuti dalle imprese siciliane danneggiate dalla pandemia. L’Irfis-FinSicilia, su affidamento della Regione Siciliana proposto dall’assessorato all’Economia, ha pubblicato oggi l’avviso per la concessione dell’agevolazione. Il plafond a disposizione ammonta a 100 milioni di euro, provenienti dalla riprogrammazione delle risorse del Patto per la Sicilia (Fsc 2014-2020).

L’agevolazione è concessa con procedura “a sportello” secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande. Destinatari della misura sono le piccole, medie e microimprese che hanno sede legale o operativa in Sicilia. La condizione è che sia stato loro erogato un finanziamento da banche o intermediari finanziari e che abbiano subito danni economici, consistenti in una riduzione del fatturato 2020 non inferiore al 30 per cento rispetto a quello del 2019. Il contributo a fondo perduto è pari al 10 per cento del finanziamento bancario ricevuto, nel limite massimo di 30mila euro. Le domande possono essere presentate sino alle ore 17 del 28 febbraio 2022, direttamente on line sulla piattaforma sportelloincentivi.irfis.it, accedendo mediante Spid o Carta nazionale dei servizi (Cns).  

Stante il notevole successo dell’attività di erogazione di contributi MSL in favore delle imprese siciliane, la relativa operatività è in corso sino al 31 marzo 2021.

Si fa riserva di riattivare la Misura Straordinaria di Liquidità in caso di assegnazione di nuove risorse.

CONTRIBUTO FONDO PERDUTO. La Misura

è rivolta alle Piccole, Medie e micro imprese aventi sede in Sicilia operanti in tutti i settori economici ammissibili al regime agevolativo di aiuti de minimis.
A fronte di un nuovo finanziamento chirografario concesso dal sistema bancario e dagli intermediari finanziari, della durata di almeno 15 mesi (di cui almeno 6 mesi di preammortamento) e di importo non superiore a €100.000,00, l’IRFIS interverrà con un contributo a fondo perduto pari al 5% del finanziamento concesso ed erogato all’impresa.
Il contributo potrà essere aumentato all’ 8% nel caso di finanziamenti concessi con un periodo di preammortamento di almeno 12 mesi.
Il finanziamento potrà essere interamente garantito dal Fondo di Garanzia MedioCredito Centrale SpA.

CONTRIBUTO FONDO PERDUTO. Come funziona

  1. l’Impresa dovrà Visitare il Sito della Banca o Intermediari Finanziari Convenzionati (o recarsi presso una delle filiali);
  2. Scaricare o Richiedere l’apposito Modulo di Domanda alla Banca Convenzionata;
  3. Presentare la Domanda di Finanziamento chirografario, corredata dalla documentazione prevista, alla Banca o Intermediari Finanziari Convenzionati;
  4. Concesso il finanziamento, La Banca o l’Intermediari Finanziari Convenzionati (non il cliente) inoltrerà la richiesta di contributo a fondo perduto all’IRFIS a favore della impresa;
  5. L’IRFIS, effettuate le necessarie verifiche, provvederà ad erogare il contributo a fondo perduto direttamente all’impresa.

CONTRIBUTO FONDO PERDUTO: VOUCHER GARANZIA CONFIDI

Per richiedere il Voucher Garanzia Confidi clicca qui.

ELENCO BANCHE CONVENZIONATE

ELENCO INTERMEDIARI FINANZIARI

QUI testo completo dell’Avviso, corredato della relativa modulistica, pubblicato anche nel sito di Euroinfosicilia, nel sito dell’Irfis e nel sito istituzionale del dipartimento delle Finanze e del credito dell’assessorato regionale all’Economia (www.regione.sicilia.it).

CONTRIBUTO FONDO PERDUTO: SCARICA L’AVVISO


Leggi anche:

Concorso Sicilia per 130 nuove assunzioni: figure richieste e Bandi

Dalla Silicon Valley a Palermo, startup americana sbarca in Sicilia: nuove assunzioni

Concorso Polizia Penitenziaria, bando per 411 posti: tutte le info

Assunzioni Ferrovie dello Stato per Diplomati e Laureati a tempo indeterminato: ecco le figure richieste

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata