Home

U.N.I.T.A. (Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivoquesta sera, dalle 19.30 alle 21.30, invita a far luce sui teatri, “da quelli più piccoli fino ai grandi Teatri nazionali” per ricordare di non lasciare la cultura nell’oscurità dell’oblio. A Palermo, aderiscono il Teatro Massimo e il Biondo.

Un anno senza i teatri

Quanto ci mancano gli spettacoli teatrali? Dalle commedie ai musical, dai balletti e alle opere. Per non parlare dei concerti dal vivo, riuscendo a sentir l’anima vibrare insieme a quella di centinaia di altre persone, strette in un unico grande abbraccio. Da un anno, non ci nutriamo di arte e passione, quella che ci fa sentir vivi e compresi senza mai chiedere nulla in cambio. Perché possiamo soltanto ricevere dall’arte. La pandemia, da un anno, ci ha privato di questo contatto diretto. Ha privato i teatri della sua linfa vitale, il pubblico, e ha privato tutti noi di straordinaria e ricercata bellezza. Ecco allora che entra in gioco UNITA, aiutandoci ad innalzare la nostra voce. 

L’appello di UNITA

A un anno di distanza dal primo provvedimento governativo che come prima misura di contrasto al coronavirus intimava la chiusura immediata dei teatri nelle principali regioni del Nord, estendendo rapidamente il provvedimento a tutto il territorio nazionale nel giro di pochi giorni, Unita chiede al nuovo governo e a tutta la cittadinanza che si torni immediatamente a parlare di teatro e di spettacolo dal vivo, che lo si torni a nominare, che si programmi e si renda pubblico un piano che porti prima possibile ad una riapertura in sicurezza di questi luoghi“. È questo l’appello dell’associazione nazionale di tutti gli interpreti del teatro e del settore audiovisivo, invitando i direttori e le direttrici dei teatri di tutta Italia ad illuminare i loro tempi dell’arte e della cultura.

L’invito ai cittadini

L’invito è rivolto anche a tutti i cittadini: “Garantendo l’osservanza di tutte le norme (…) vi aspettiamo davanti ad un teatro della vostra città o del vostro quartiere per lasciare una traccia scritta di un pensiero su un foglio portato da casa o su un registro che ogni teatro potrà mettere a disposizione. Torniamo per una sera a incontrare quella parte essenziale e indispensabile di ogni spettacolo senza la quale il teatro semplicemente non è: il pubblico“. L’iniziativa, diffusa anche sui social con l’hashtag #facciamolucesulteatro, postando una foto del teatro della vostra città.

I teatri siciliani che aderiscono all’iniziativa

I teatri dell’Isola che rispondo all’appello di UNITA, oltre al Teatro Massimo e al Biondo di Palermo, sono: il Teatro Stabile, il Gatto Blu e il Musco di Catania; la Maison Godot a Ragusa, il Teatro comunale De Curtis di Serradifalco (CL).


Totò di Nuovo Cinema Paradiso: “Sono quasi cieco”


Condividi

Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Cristina Riggio

27 anni, laureata in Giurisprudenza a Palermo con una tesi di diritto penale. Non ho mai abbandonato la mia passione per la scrittura. Curiosa e ambiziosa, cerco sempre di rinnovarmi cogliendo le occasioni che la vita mi offre

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata