Home

Niente sesso per ben 12 anni di matrimonio. Una resistenza “stoica” che però alla fine ha spinto il marito a chiedere e ottenere il divorzio dal giudice. Al di là dell’esito scontato, però, c’è una piccola vittoria che la moglie è riuscita a portare a casa al termine della vicenda giudiziaria: l’assegno di mantenimento da parte del marito. I giudici, infatti, hanno deciso che la mancanza di sesso in un matrimonio non rappresenta un motivo sufficiente a dispensare il marito dall’assegno post-divorzioLa donna, inoltre, ha un reddito di gran lunga inferiore a quello del marito.

L’ex moglie, un’insegnante, avrebbe sempre fatto il suo per il bene della famiglia. Ai giudici, secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, la donna avrebbe ammesso di non aver mai avuto un particolare trasporto nei confronti del marito. Ecco perché poi ha preferito non consumare mai il matrimonio. 

Il marito, allora, ha provato a far cadere la colpa sulla consorte. Ma la moglie ha comunque chiesto, oltre a un mantenimento molto elevato, anche un indennizzo di 300mila euro. Il giudice, alla fine, ha deciso per un assegno mensile pari a 1.250 euro senza un risarcimento danni e la costituzione di un pegno di beni mobili fino a 12.500 euro.

Leggi anche:

sesso in spiaggia

Ancora sesso in spiaggia in Sicilia, Marzamemi come un set di Youporn: IL VIDEO

Cefalù

Sesso sfrenato sulla spiaggia di Cefalù, il video diventa virale ed è caccia agli “amanti”

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata