Home

I Carabinieri della stazione di Palermo Oreto hanno tratto in arresto tre giovani di 22, 25 e 30 anni ritenuti gravemente responsabili, secondo l’ipotesi accusatoria, di un violentissimo pestaggio nel centro cittadino in piena notte. Una pattuglia dei militari, nel corso dell’attività di controllo del territorio, ha sorpreso tre giovani intenti a colpire un ragazzo, riverso a terra, con calci e pugni ed utilizzando una bottiglia in vetro.

L’immediato intervento dei Carabinieri ha consentito trarre in arresto, in flagranza, uno degli aggressori e di mettere in fuga gli altri due, scongiurando così più gravi conseguenze per la giovane vittima. Le successive indagini hanno consentito ai Carabinieri di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico degli altri due complici datisi alla fuga.

Il Gip, su richiesta della locale Procura, ha emesso a loro carico un provvedimento cautelare al quale i Carabinieri hanno poi dato esecuzione, sottoponendo entrambi i giovani agli arresti domiciliari con la misura del braccialetto elettronico. Analoga misura cautelare è stata applicata, in occasione della convalida dell’arresto, nei confronti del giovane bloccato nell’immediatezza dei fatti. La vittima, trasportata in ospedale a seguito dell’aggressione, aveva riportato 12 giorni di prognosi.

Leggi anche:

Traffico Palermo, rivoluzionata la viabilità in via Oreto: tutte le novità

Crisanti

Crisanti compra una villa del ‘600 da quasi due milioni: “Ma non mi sono arricchito con il Covid”

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata