Home

A sottolineare la gravià del gesto è Nicola Morra, presidente della

Vandalizzato il murale che raffigura Paolo Borsellino, l’opera di TvBoy, tra via Paternostro e Via Lungarini, a Palermo. L’opera è stata attaccata durante la notte, quando qualcuno ha scalfito gli occhi del magistrato. 

A sottolineare la gravità del gesto è lo stesso artista: “La mafia è una montagna di merda. Tornerò ad onorare il giudice Borsellino. Non ci fermeranno”.

A commentare il triste episodio anche il sindaco di Palermo, Roberto Lagalla. “Lo sfregio del murale dedicato al giudice Paolo Borsellino è allo stesso tempo un’offesa intollerabile alla memoria di un simbolo della lotta alla mafia e un attacco ai palermitani onesti. Quei palermitani onesti che, insieme all’amministrazione comunale, non faranno mai un passo indietro nella lotta alla criminalità organizzata. Mi auguro che su questo vile gesto le forze dell’ordine riescano a fare luce e a individuare i responsabili”. Così si legge in una nota.

Unipa

Unipa, misterioso murales ‘mangia’ lo smog e lo trasforma in aria pulita: ecco come funziona

“La ragazza del futuro” di Cremonini diventa un murales a Palermo: le parole del cantante

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata