Home

“La ragazza del futuro” di Cesare Cremonini diventa un murale. Non solo, infatti, il titolo del nuovo album del cantante bolognese, ma un’iniziativa artistica rivolta a tutti i giovani del nostro Paese.

“La ragazza del futuro”: il murales allo Sperone

Il murales raffigura una bambina con i capelli lisci, su sfondo nero, che scruta con i suoi occhi grandi e vitrei i passanti. L’opera è stata realizzata nel quartiere Sperone da Giulio Rosk, street artist siciliano, uno degli autori del murale dedicato a Falcone e Borsellino alla Cala.


Leggi anche: Palermo per la pace: veglia davanti al Teatro Massimo – FOTO E VIDEO


Il progetto presentato da Cesare Cremonini

A render chiara l’iniziativa, è direttamente Cesare Cremonini, fautore del progetto ‘Io Vorrei’, in collaborazione con Giulio Rosk, oggi suo amico, per promuovere la ricerca della bellezza come valore. “Questa è davvero la cosa importante, la più importante”, scrive sul suo profilo Instagram l’artista nel giorno del lancio del suo nuovo album – “La ragazza del futuro” non è solo un album di canzoni ma molto di più: è un progetto artistico senza limiti rivolto verso la società e in particolare ai giovani del nostro Paese. Un artista oggi ha la possibilità di superare le barriere del disco con la musica, attraverso la sinergia e la collaborazione con altri artisti e nuovi linguaggi per portare un messaggio concreto di speranza ai ragazzi e alle ragazze del futuro”

“Palermo, Quartiere Sperone: prima tappa”

Palermo, come spiegato dal cantante stesso, la prima tappa di questo nuovo progetto. “#IoVorrei è nata in questi giorni sulle tele dei palazzi di PALERMO e OSTIA LIDO (Roma). Nei prossimi giorni saremo a FIRENZE, NAPOLI continuando il nostro viaggio verso altri luoghi e città di tutto il nostro Paese”.

Le scuole coinvolte nell’iniziativa, grazie all’importante sostengo degli insegnanti e soprattutto delle ragazze e delle ragazze “occhi e speranze delle province e delle periferie d’Italia”, sono l’ICS Sperone-Pertini di Palermo, l’Istituto comprensivo “Antonio Vivaldi” di Ostia e il Liceo classico e delle scienze umane “Anco Marzio” di Napoli. Main partner dell’operazione è il gruppo Intesa-San Paolo.

‘L’opera street art più bella al mondo’, tra i candidati il ritratto di Falcone a Palermo: come votare

Sorpresa a Unipa, compare un murales misterioso: tutti i retroscena

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Laureata in Giurisprudenza a Palermo con una tesi di diritto penale, non ho mai abbandonato la mia passione per la scrittura. Curiosa ed ambiziosa, cerco di rinnovarmi continuamente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata