Home

Una petroliera che trasportava 750 tonnellate di carburante, rimasta bloccata vicino la Tunisia a causa delle condizioni del mare, è affondata. Si teme il disastro ambientale.

Partita dal porto egiziano di Damietta e diretta all’isola europea di Malta, la nave battente bandiera della Guinea Equatoriale ha iniziato a imbarcare acqua oltre quattro miglia al largo nel Golfo di Gabes sudorientale, in Tunisia. La nave è poi definitivamente affondata a circa 7 km dalle coste del golfo.

Si rischia il disastro ambientale

Le autorità tunisine avevano già prontamente evacuato l’equipaggio dalla nave ma ciò che si teme adesso è il danno ecologico.

Il ministero dell’Ambiente ha affermato che la situazione della nave è “allarmante” e che ha predisposto un “piano di intervento nazionale urgente” per evitare un disastro. Il comitato per la prevenzione dei disastri si riunirà e deciderà le misure da adottare.

Spettacolo e mistero in Sicilia, riemerge l’isola di San Giorgio dopo 200 anni- VIDEO

Lampedusa

Circondati dalle balene a pochi metri dalla costa, la magia nelle acque di Lampedusa – VIDEO

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Laureata in Giurisprudenza a Palermo con una tesi di diritto penale, non ho mai abbandonato la mia passione per la scrittura. Curiosa ed ambiziosa, cerco di rinnovarmi continuamente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata