Scuola – Concorso straordinario, domande dall’11 luglio fino al 10 agosto. Ecco tutte le modifiche e integrazioni introdotte.

Le integrazioni e modifiche relative al nuovo concorso straordinario, per titoli ed esami, per l’immissione in ruolo di 32000 docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune e di sostegno sono state pubblicate in Gazzetta Ufficiale n. 53

I candidati possono presentare istanza di partecipazione al concorso a partire dalle ore 9:00 dell’11 luglio 2020 fino alle ore 23:59 del 10 agosto 2020.

Il nuovo concorso straordinario, come previsto dal Decreto Scuola, sostituisce la prova con test a risposta multipla, al posto della quale è stata inserita una prova scritta per i posti comuni articolata con “cinque quesiti a risposta aperta, volti all’accertamento delle conoscenze e competenze disciplinari e didattico-metodologiche in relazione alle discipline oggetto di insegnamento” più “un quesito, composto da un testo in lingua inglese seguito da cinque domande di comprensione a risposta aperta volte a verificare la capacità di comprensione del testo al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue”.

Concorso Scuola. Le modifiche inserite più rilevanti sono:

  • “Qualora le condizioni generali epidemiologiche lo suggeriscano, lo svolgimento della prova scritta potrà avvenire in una regione diversa rispetto a quella corrispondente al posto per il quale il candidato ha presentato la propria domanda”.
  • “La procedura straordinaria è bandita a livello nazionale ed organizzata su base regionale. I dirigenti preposti agli USR sono responsabili dello svolgimento dell’intera procedura concorsuale”.
  • “I candidati, si legge ancora nel testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale, possono presentare istanza di partecipazione al concorso a partire dalle ore 9:00 dell’11 luglio 2020 fino alle ore 23:59 del 10 agosto 2020”.

Leggi anche:

Concorso Scuola. Al via le domande: ecco come fare domanda

Concorsi Scuola 2020. Ecco tutti i BANDI: Ordinario Secondaria, Straordinario, Ordinario Infanzia/Primaria, Procedura Abilitante

Università. Agli studenti basteranno 150 crediti formativi per fare supplenza

Condividi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata