Home

La storia di Norma Cerletti sa di riscatto e forza di volontà. Norma è un’insegnante di inglese di 28 anni. La sua passione per il mondo britannico si presentò già da piccola. A ottobre del 2019 aveva deciso di mettersi in proprio licenziandosi dal suo lavoretto part-time. Ma a causa della pandemia che ha portato alla chiusura delle scuole e alla cancellazione di molti dei suoi corsi, che vedevano lei come mentore e insegnante, da marzo 2020 si è ritrovata senza lavoro. In un’intervista a Repubblica ha dichiarato: “Ero entrata in depressione, ma dopo un periodo di tristezza ho cercato di trovare la forza di reinventarmi. Ho aperto il mio canale TikTok, già quello Instagram lo possedevo. All’inizio avevo cominciato per gioco, successivamente ho voluto cercare di dimostrare che sui social come Tiktok e Instagram si possono offrire anche contributi educativi e non solo giocosi”.

Il profilo di Norma

Il profilo di Norma, in arte e sui social Norma’s Teaching, è diventato da subito virale con oltre 350mila fan su Instagram e 400mila su TikTok. In ogni video e contenuto dà ai suoi seguaci brevi lezioni di inglese. Con lei ogni giorno si scoprono nuovi modi di dire e parole da utilizzare ad ogni occasione della vita. Attraverso la notorietà ottenuta sui social, è riuscita a vendere oltre 6,500 corsi digitali a pagamento e come spiegato dal fondatore di Ninjalitics ed esperto in analisi di profili social sulle varie piattaforme, Yari Brugnoni: “Il suo successo è legato al tasso di coinvolgimento e di visualizzazioni del suo profilo e del personaggio. Se paragonati ad influencer come i Ferragnez, Norma ha numeri altissimi”. Norma ha raggiunto una vasta platea di persone, che seguono in maniera costante ogni sua pilolla di inglese.

“Questo successo non è stata una rivincita verso qualcosa o qualcuno, ma un riscatto in quanto adesso riconosco ed è riconosciuto il mio valore”. Questo ha detto Norma per il suo incredibile e inaspettato successo. That’s right, Norma!


Lucia Molè, la ragazzina e le lezioni sulla panchina per protesta

Anche le maestre scopano! I manifesti per l’insegnante vittima di revenge porn


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Alessandro Morana

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

3 Risposte

  1. Avatar
    Robise

    Ma che strac…. ce ne frega di questa. Su cosa mi deve influenzare. Ma fatemi il piacere. Influencer al rogo. Tutte e tutti.

    Rispondi
  2. Avatar
    Luca

    Fanno leva su una società malata, emarginata, sola, e fuori dalla realtà e dalla vita sociale vera, fatte di poche ma vere persone. Buon natale

    Rispondi
  3. Avatar
    Vecchiosnaporazz

    Meglio questa tipa “molto normale” che quelle false strafighe che annebbiano il cervello dei nostri figli/e con messaggi ed esibizioni che manco il circo dei freaks avrebbe lasciato passare… Almeno qui si parla di cultura e non di culturismo.. Molto meglio pompare il cervello che i bicipiti…

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata