Home

 rincari dell’energia si fanno sentire e pagarne il prezzo più alto solo le piccole e medie imprese. Qualche ora fa la Gelateria Anni 20′, attraverso i canali social dell’emittente televisiva Tele One, ha pubblicato la bollette schock del mese di agosto, da pagare entro la metà di ottobre.

La famosa attività di Bagheria non è l’unica del paese a sentire il peso delle bollette, tanto che i vari imprenditori hanno deciso già di mobilitarsi per protesta. Infatti la cittadina in provincia di Palermo si è fermata oggi 4 ottobre contro il caro bollette, trascinando con sé la maggior parte dei commercianti

Bolletta schock da 60mila euro per la storica gelateria Anni 20′

about:blank

 In corteo c’erano Confcommercio, la Cna di Bagheria, i commercianti di Altavilla Milicia, la delegazione delle Piccole Botteghe di Palermo, i commercianti di Ustica, una delegazione dei Nebrodi, una da Castelbuono, oltre ai titolari di attività storiche di Bagheria e dintorni, come la già citata gelateria Anni 20, il Bar Ester, il bar Valentina, i fratelli Sardina di Aspra, il Bar del Lungomare di Lorenzini. Oltre ai cartelli di protesta sventolavano le ultime, salatissime fatture di luce e gas ricevute. 

I cittadini, che hanno sfilato dal passaggio a livello della cittadina fino a villa Butera, sede del Comune, hanno “consegnato” le ultime bollette al sindaco. In testa al corteo c’era proprio il primo cittadino bagherese, Filippo Maria Tripoli con i colleghi di Altavilla Milicia, Pino Virga e di Castelbuono, Mario Cicero. A breve, se le cose non cambieranno, potrebbero esserci altre proteste.

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata