Home

Il primo lockdown, anche se pesante da un punto di vista morale, sicuramente ha rappresentato una benedizione dal punto di vista ambientale, o almeno così sembrava.

Lo stop delle automobili, soprattutto nelle grandi città, l’interruzione o forte diminuzione di mezzi come autobus, aerei, treni, aveva fatto sì che la nostra aria si purificasse da tutto lo smog che nel tempo l’aveva resa praticamente irrespirabile.

Ma se questa notizia, almeno in parte, è riuscita a consolarci, i dati invece la smentiscono. Anche in tempo di pandemia in Italia l’emergenza smog non si arresta.

La “black list” del nord

Nel 2020, su 96 capoluoghi di provincia analizzati, 35 hanno superato almeno con una centralina il limite previsto per le polveri sottili (Pm10). Basti pensare alla città di Torino, dove la maglia nera dell’inquinamento atmosferico ha superato i limiti previsti per le polveri sottili.

Dopo Torino, anche altri grandi città come Venezia e Padova.

Poco rassicurante anche il confronto con i parametri dettati dall’Oms. Nel 2020 sono state 60 le città italiane (il 62% del campione analizzato) che hanno fatto registrare una media annuale superiore ai 20 microgrammi/metrocubo (µg/mc) di polveri sottili rispetto a quanto indicato dall’Oms.

Il nord insomma, ha una black list non indifferente!

Le polveri sottili dell’inquinamento causa di morti premature

Il problema ci riguarda davvero da vicino, basti pensare che ogni anno in Italia, stando ai dati dell’Eea (l’Agenzia Europea dell’Ambiente), sono oltre 50mila le morti premature dovute all’esposizione eccessiva ad inquinanti atmosferici come le polveri sottili.

Il 2020 dunque, non è stato l’anno decisivo solo per la diffusione del Covid, ma anche per l’emergenza smog, che a dispetto di quanto si pensasse, è ancora oggi un serio problema da non sottovalutare. 

Probabilmente l’Italia dovrà prestare maggiore attenzione anche ai limiti imposti dalle Direttive europee per ridurre nel più breve tempo possibile tali criticità.


Leggi anche:

Auto volanti sono realtà, nasce il primo Urban Air Port [VIDEO]


Condividi
Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata