Home

E il virus arrivò anche nelle carceri… Sono 31 al momento i detenuti risultati positivi al carcere Pagliarelli di Palermo. E’ quanto ha scoperto la direzione dopo che ieri uno dei carcerati ha accusato sintomi febbrili.

Il tampone ha confermato il sospetto. E’ allarme nel carcere. La direttrice Francesca Vazzana non ha rilasciato altre dichiarazioni.

Leggi anche: Covid Palermo. Nuovo focolaio all’ospedale Civico

Pare che si stiano effettuando i tamponi a tutti i carcerati per cercare di limitare il focolaio.

Il contagio sembra sia avvenuto durante i colloqui con i familiari di alcuni detenuti. Nonostante le raccomandazioni e gli inviti a mantenere le distanze, infatti, diversi detenuti si sarebbero avvicinati a migli e figli e avrebbero così fatto da untori per i loro compagni di detenzione.

In questo momento ci sarebbe una zona rossa all’interno della struttura detentiva del carcere Pagliarelli, nel Reparto Pianeti.


Leggi anche:

Palermo. Scoperto giro di prostituzione minorile

Il Covid in futuro può diventare un raffreddore da bimbi, le previsioni


Condividi

Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Maria Pia Scancarello

Da 13 anni laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ha deciso di fermarsi nella sua terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ha fondato una sua agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. E’ appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ha un debole per le giuste cause e per i Mulini a vento. Il suo sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione. Da 13 anni sono laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ho deciso di fermarmi nella mia terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ho fondato una mia agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. Sono appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ho un debole per le giuste cause e per i mulini a vento. Il mio sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata