Home

Durante l’attuale ondata di contagi, in molti si chiedono come mai, pur accusando una sintomatologia (febbre, mal di gola, raffreddore), il loro tampone risulti negativo.

In particolare, chi decide di ripetere il tampone spesso segnala che la positività arriva soltanto dopo che i sintomi si sono affievoliti. Il Corriere elenca alcune plausibili ipotesi del perché.

Dipende dal nostro sistema immunitario

Una prima spiegazione è da ricondurre al nostro sistema immunitario. Oggi, infatti, quest’ultimo si attiva molto più velocemente contro il virus perché la maggior parte della popolazione è vaccinata o è già stata esposta al Covid. Non si risulta immediatamente positivi perché la carica virale non è dunque ancora sufficiente rispetto alla sensibilità del test.


Leggi anche: Boom di contagi e varianti in Sicilia, parla il prof Unipa: “Torniamo alla mascherina”


Le varianti

Alcuni studi hanno rilevato, con le nuove varianti, un minore accumulo di particelle virali nelle cellule del naso, rendendo più probabili i falsi negativi. Altri studi ancora hanno scoperto che la variante Omicron, in particolar modo la 5, in alcune persone può essere rilevato in bocca o in gola prima che nelle narici.

L’esecuzione del tampone

Infine, il maggior ricorso ai tamponi fai di te può incidere sulla qualità del risultato: molte persone non raccolgono con particolare cura né in grande profondità il materiale biologico nel naso, determinando una frequenza più alta dei falsi negativi.

Le Università post Covid sono ancora deserte, 1 su 2 segue in Dad: “Studenti troppo pigri”

Condividi

Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata