Home

È morta a Gibellina (Trapani) Leonarda Fontana, mamma di Eleonora Di Girolamo, detta ‘Cudduredda‘, la bambina di 7 anni, simbolo del terremoto del Belìce ‘del 68, sopravvissuta e rimasta sotto le macerie per due giorni e morta dopo due giorni mentre era ricoverata in ospedale.

La signora Fontana aveva 91 anni e a Gibellina nuova si era trasferita dopo aver vissuto prima a Petrosino (nei giorni immediatamente dopo il sisma del 15 gennaio) e poi per 12 anni nelle baracche. L’anziana donna in questi 53 anni ha continuato a vivere con una ferita mai rimarginata: la morte della figlia, dapprima salvata da sotto le macerie dal vigile del fuoco Ivo Soncini e poi deceduta a Villa Sofia a Palermo forse per complicanze sopraggiunte.


Leggi anche: La Riserva dello Zingaro rinasce dalle sue ceneri: dopo l’incendio di agosto riapre ai turisti – FOTO


A casa sua, a Gibellina nuova, ha conservato, per mezzo secolo, i ricordi della figlia: la cartella della scuola, i quaderni della bimba e i giocattoli che le arrivarono da tutto il mondo mandati da persone che avevano saputo la storia della figlia.

Leggi anche:

Gibellina Nuova, un museo a cielo aperto tra architettura e storia

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata