Home

La follia no-vax sta raggiungendo vette altissime. Secondo quanto riportato dalla trasmissione Mediaset “Dritto e Rovescio”, alcuni no-vax avrebbero acquistato fiale di saliva, tamponi usati ricorrendo persino a incontri per infettarsi. Il tutto naturalmente per ottenere il Green pass.

Quello che emerge, quindi, è che i no vax sono disposti a tutto, anche a pagare per farsi contagiare. Il loro habitat preferito restano le chat di Telegram e WhatsApp. “Ho un tampone – dice uno di loro che si presenta da positivo a un incontro con gli inviati del programma di Paolo Del Debbio, violando anche la quarantena – lo infilo nel naso e poi lo infili tu, ed è fatta”.

“Qualcuno positivo disposto a passare il virus?”, si legge. “Quanto sareste disposti a pagare per una fiala di saliva infetta?“. Una donna, invece, spiega come avvengono gli incontri per provare a infettarsi: “Ci vediamo a casa, prendiamo qualcosa da bere e parliamo – dice – puoi anche bere dal mio bicchiere se vuoi”. E all’inviata che le chiede se ha paura di finire in ospedale, risponde: “Ma va là”.

Leggi anche:

Palermo, la parlamentare No vax torna alla carica: “Nessuna forma di obbligo giustificata”

Caos nelle Università tra contagi e Dad, gli studenti: “Prorogate l’anno accademico”

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata