Home

Oggi è la Giornata della Terra. Ce lo ricorda anche il doodle di Google, che sta sempre sul pezzo.

Eccolo:

Prendersi cura del pianeta in cui viviamo sembrerebbe una cosa scontata ma ormai abbiamo imparato a capire che non lo è. Anzi, sembra ormai una corsa contro il tempo per tutti noi quella di riuscire a tagliare la CO2 e tentare di arrestare la febbre del Pianeta. Una battaglia portata avanti da tempo dagli scienziati che sembra finalmente aver convinto politica e finanza sulla necessità di cambiare registro nello sfruttamento delle risorse naturali. E nel contenimento dell’inquinamento. Se non adotteremo una inversione di tendenza minacce della Natura potrebbero portare disastri, soprattutto se pensiamo alle possibili nefaste conseguenze del riscaldamento globale.

Ripariamo la nostra Terra

Il tema di quest’anno della Giornata della Terra è proprio “Restore Our Earth”, “Ripariamo la nostra Terra”. La Giornata della Terra (Earth Day), l’evento mondiale che si tiene oggi per celebrare il nostro pianeta, è giunto alla 51ma edizione. E quest’anno si sdoppia. Ai consueti eventi in tutto il mondo organizzati da associazioni nazionali e coordinati dalla ong statunitense earthday.org, si affianca un summit virtuale sul clima di 40 capi di stato e di governo, indetto per oggi e domani dal presidente degli Stati Uniti, Joe Biden.

Summit sul clima

Fra gli invitati, i “grandi della Terra” fra cui ci sono i 17 Paesi responsabili dell’80% delle emissioni di gas serra. Il cambiamento climatico è ormai “leit motiv” dei grandi di ogni settore che guardano al 2030 per abbassare il tasso di inquinamento. E al 2050 per azzerarlo. Il record di caldo a livello globale nel 2020, le emissioni di gas serra nel 2021 mai così alte da dieci anni, le concentrazioni di anidride carbonica che all’inizio di aprile 2021 hanno superato le 420 parti per milione per la prima volta nella storia non sono più campanelli di allarme ma conferme di quanto ripete da tempo la scienza.

Sul sito earthday.org si è cominciato con un Summit globale dei giovani, a cui hanno partecipato le attiviste Greta Thunberg, Alexandria Villaseñor e Licypriya Kangujam. Ed è proseguito sul tema dell’educazione dei giovani. Oggi alle 18 ora italiana parte la maratona virtuale live, con dibattiti e performance sui principali temi ambientali con attivisti ed esperti.

Earth Day in Italia

In Italia, per l’Earth Day veniva tradizionalmente organizzato il Villaggio della Terra a Villa Borghese a Roma. Ma dall’anno scorso l’evento è saltato per il Covid, ed è diventato la maratona virtuale #OnePeopleOnePlanet, quest’anno alla seconda edizione. Con 13 ore di diretta streaming oggi su RayPlay, diretta da Gianni Milano, dalle 7:30 alle 20:30. Il Future Food Institute e la Fao (l’agenzia dell’Onu per l’agroalimentare) organizzano poi “Food for Earth”: una maratona digitale globale di 24 ore sulla sostenibilità con imprenditori, startup, scienziati, giornalisti, giovani leader, policymakers, consulenti, agricoltori da ogni angolo del mondo. Ci sono poi una trentina di eventi organizzati in tutto il paese, da Torino alla Sicilia.

Salviamo la nostra terra! E’ l’unico posto che abbiamo in cui vivere.

Leggi anche:

Malata di cancro contatta la madre biologica per curarsi col sangue: “Non vuole aiutarmi”

villa deliella

Palermo, il Museo del Liberty si farà: sorgerà dove c’era un tempo villa Deliella

“Una cena al gelo per due”, l’ironia di un ristorante sulle nuove misure all’aperto – VIDEO

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Maria Pia Scancarello

Da 13 anni laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ha deciso di fermarsi nella sua terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ha fondato una sua agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. E’ appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ha un debole per le giuste cause e per i Mulini a vento. Il suo sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione. Da 13 anni sono laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ho deciso di fermarmi nella mia terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ho fondato una mia agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. Sono appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ho un debole per le giuste cause e per i mulini a vento. Il mio sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata