Home

Fare attenzione allo sviluppo del mercato del lavoro, oggi, è sempre più importante, soprattutto alla luce degli ultimi risvolti della crisi economica. Nonostante le tante cattive notizie arrivate in questo 2022, in realtà va detto che il tasso di occupazione è in crescita, anche per via della ripresa di molti settori dopo le batoste causate dalla pandemia e dal lockdown. Si tratta dunque di una situazione che merita un doveroso approfondimento, specialmente per quel che riguarda i dati sull’occupazione in Italia.

Occupazione in Italia: il tasso è in crescita

Il PIL sta crescendo e questo ha provocato anche un effetto positivo sul mercato del lavoro, portando ad un aumento del tasso di occupazione in Italia. Nello specifico, l’aumento (quasi da record) corrisponde al +0,4%, ovvero circa 86 mila nuovi occupati a giugno 2022. Ci sono altre buone notizie, come il calo sia degli inattivi sia dei disoccupati, nonostante ci sia ancora un problema con le assunzioni degli under 35. Inoltre, il tasso di occupazione odierno ha messo a segno una percentuale come detto da record (60% circa): una vetta che non veniva oramai raggiunta dal lontanissimo 1977.

All’inserimento nel mondo del lavoro degli italiani sta contribuendo anche una più corretta informazione sul tema recruiting, che viene fatta specialmente online nell’ultimo periodo. Ad esempio, è possibile citare la presenza online di alcuni elenchi di suggerimenti approfonditi, che mostrano cosa inserire e non inserire sul proprio profilo personale nel CV, sottolineando invece quali sono gli elementi che potrebbero attirare le risorse umane delle aziende per le quali ci si candida. Va però specificato che il futuro non deve essere dato per scontato. La crisi economica è una realtà con la quale bisogna e bisognerà fare i conti, tenendo sempre presente che – nonostante gli evidenti miglioramenti – il tasso di occupazione in Italia resta comunque inferiore alle medie europee.

Quali sono le occupazioni più richieste in Italia?

Quali sono le professioni più richieste in Italia? Secondo gli ultimi dati, ci sono alcuni lavori che hanno ottenuto un grande successo nel 2022. Si fa ad esempio riferimento alle professioni infermieristiche, insieme ad altre figure come i cassieri ai supermercati, i camerieri, gli autisti, gli addetti alle mense, i magazzinieri e gli specialisti in pulizia.

Anche badanti e babysitter rientrano in questo elenco, e lo stesso discorso vale per altre professioni come gli addetti alle vendite, i tecnici specializzati, gli IT specialist, i sales manager, i macchinisti e tutte le figure legate a due mondi come la ristorazione e il settore alberghiero. Non potremmo poi non citare tutti quei lavori aventi a che fare con il digitale e il marketing, dallo sviluppo di siti web ed e-commerce fino ad arrivare al software e app development. Il settore informatico e digitale, non a caso, è fra i più richiesti e quindi in grado di creare maggiori opportunità di lavoro.

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata