Home

Una ragazza di origine nigeriana è stata picchiata a calci e pugni dal suo datore di lavoro perché aveva chiesto di esser pagata. Succede a Soverato, in Calabria.

La 25enne ha ripreso tutto con il suo telefono cellulare, diffondendolo poi sui social. Scattata immediatamente la denuncia. 

L’ episodio

I carabinieri della Compagnia di Soverato hanno avviato indagini e accertamenti dopo che Beauty, questo il nome della giovane, si è recata in caserma per denunciare l’accaduto. La ragazza,  assunta come lavapiatti dal gestore di un lido, ha raccontato di essere stata picchiata ed insultata dal datore di lavoro. Fornisce anche le immagini video, pubblicate poco prima sui suoi social. Successivamente anche il gestore dell’esercizio si è recato dai carabinieri per fornire la propria versione dei fatti. 

Lettera di una 22enne palermitana: “Sono disperata perché trovare lavoro è impossibile”

lavoro

Rifiuta per due volte un contratto di lavoro, la Cassazione le revoca l’assegno del padre

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata