Home

Avete notato di apparire diversi riflessi negli specchi dei camerini dei negozi d’abbigliamento? Ecco, non è soltanto una vostra semplice supposizione ma la “triste” realtà. Un trucco fatto di luci e angolazioni per invogliare i clienti ad acquistare i capi.

Trucco dei camerini: un’influencer svela il segreto

Un “gioco” di luci fatto per “abbagliare” i clienti. Sarebbe questo il metodo adottato da alcuni negozi per far sì che i clienti acquistino i propri capi. A scoprire il trucco, un’influencer russa che ha deciso di indagare più a fondo sulla faccenda, pubblicando sul suo blog le sue foto in diversi camerini e confrontandoli con un selfie in casa. “Non posso definirmi grassa. Ma il mio aspetto, ovviamente, ha imperfezioni che in alcuni camerini catturano l’attenzione o scompaiono all’istante“, ha scritto Inna.

Un gioco di luci e specchi

Studi precedenti, hanno rivelato l’effetto che possono avere gli specchi dei camerini. Alcuni di questi sono progettati appositamente per mostrare una figura estremamente lusinghiera per il cliente. L’inclinazione dello specchio, infatti, può essere usata per accentuare o nascondere le curve. Anche il materiale metallico utilizzato può giocare un ruolo fondamentale. La sostanza, infatti, è nota per dare una leggera sfumatura verde alla pelle di chi guarda. Pertanto, molti camerini usano il trucco degli specchi a basso contenuto di ferro, che fanno apparire la pelle più sana e naturale. Inoltre, l’illuminazione può essere deliberatamente angolata per creare un effetto “alone angelico”, che può far sembrare migliore la carnagione del cliente.

Trucco dei camerini: le foto a confronto

Vediamo le foto a confronto con i diversi camerini di alcuni noti brand d’abbigliamento.

H&M

Stradivarius

Zara

Bershka

Adidas

Siete rimasti sbalorditi anche voi? Provate a fare lo stesso esperimento di Inna!


Influencer con pose sexy davanti alla bara del padre: “Lui sarebbe fiero di me” – FOTO

“Mi ha regalato l’anello più brutto del mondo”: fidanzato lasciato prima del matrimonio

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata